Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Castelletto: nasce Circonvallazione in rete per la riqualificazione del quartiere, il 5 marzo evento pubblico

Per ora sono 13 tra associazioni, comitati e privati, ad aver aderito, ma le iscrizioni sono aperte

Più informazioni su

Genova. Si presenterà ufficialmente il 5 marzo alle 21 al Cinema Cappuccini (piazza Cappuccini 1, da Via Bertani) la neonata “Circonvallazione in rete”, nuova realtà che ha già messo insieme 13 tra realtà associative, comitati e privati (altri se ne stanno aggiungendo) impegnati sul territorio tra piazza Manin e il Castello D’Albertis.

Un evento aperto a tutti e a ingresso libero in cui verranno spiegate le prime proposte che verranno fatte alle istituzioni per la riqualificazione di Circonvallazione a Monte e del quartiere di  Castelletto, costruito intorno a quello che è stato definito “uno dei più significativi risultati dell´urbanistica italiana dell’Ottocento”, una strada panoramica che attraversa le alture della città, di importanza primaria per la viabilità cittadina. In questa occasione partirà anche la raccolta firme che proseguirà nelle settimane successive attraverso point dislocati sul territorio e negli esercizi commerciali di zona.

Il primo obiettivo raggiunto, spiegano i promotori in una nota, è stato quello di far rete, conoscersi e darsi una mano l’un l’altro per la cura e rivitalizzazione del territorio: “Dal prestarsi rastrelli e scope per la pulizia, al rimboccarsi le maniche per risolvere problematiche insieme, immaginando e costruendo con professionisti una nuova visione del nostro territorio”.

Già da un anno è attiva una collaborazione nel tentativo di poter dare nuova vita al quartiere, oggi estremamente residenziale e in molte zone un po’ abbandonato. Sicuramente poco vissuto rispetto alle sue grandi potenzialità. Circonvallazione in rete ha iniziato a lavorare su progetti che possano non solo migliorare l’aspetto delle strade, delle piazze e dei parchi, ma anche dar loro nuove prospettive e utilizzi.

Grande attenzione è stata data alla riqualificazione di spazi di aggregazione all’aperto, con particolare premura rivolta alle esigenze delle famiglie, dei bambini e degli anziani. Partendo dalle peculiarità del territorio, Circonvallazione in rete ha lavorato su anche su progetti per mettere in luce il patrimonio storico-paesaggistico che offre “spunti per un turismo culturale e ambientale di grande valore, diversificato per tutte le fasce di età. Tante le location coinvolte, da Villa Gruber (in primis) alle creuze che vanno verso il Righi, dai diversi giardini e parchi che si incontrano in Circonvallazione a Spianata Castelletto”

La rete è formata da: A2punto0 studio di architettura; Argento Vivo-Associazione Anziani Oggi; Arte e colore a Genova – Comitato per la riqualificazione tunnel Magenta-Crocco-Acquarone; Associazione Culturale Arti, Luoghi e Visioni; Associazione Culturale Il Melograno; Bicircolo; Civ Manin e dintorni; Cittadini Attivi; Comitato spontaneo Giardini Aldo Acquarone; Comitato spontaneo via Cancelliere; Genova Film Festival; Gruppo Città di Genova; Associazione tRiciclo Bimbi a Basso Impatto.