Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caso multe in Carignano, sui parabrezza fanno la comparsa i “warning” di Amiu

La soluzione era stata suggerita dallo stesso sindaco Bucci, finito in una bufera per essere intervenuto durante l'attività sanzionatoria degli agenti della polizia locale

Più informazioni su

Genova. Detto, fatto. Sono comparsi questa mattina sui parabrezza di auto e moto nella zona di Carignano, nella piazza della chiesa e nelle vie limitrofe, i “warning” – i foglietti di avvertimento – che il sindaco di Genova Marco Bucci ha suggerito ad Amiu di adottare come sistema per notificare ai residenti i turni di pulizia delle strade.

“In tanti paesi si fa così – aveva spiegato il sindaco – si mette un foglietto sulle macchine per avvertire che, se non saranno rispettate le nuove regole, la volta successiva scatterà la multa”.

Amiu è intervenuta, questa volta, con largo anticipo, vista la bufera scatenata dopo l’intervento dello stesso Bucci, sotto casa sua in via Alessi, sabato scorso, quando due agenti della locale stavano multando tutte le auto parcheggiate nonostante i cartelli di divieto (per la pulizia delle strade) affissi poche settimane prima.

Amiu nei mesi precedenti all’adozione del nuovo sistema (non più cartelli mobili a cavaliere ma cartelli fissi con i turni di pulizia) aveva distribuito volantini nelle cassette postali e lanciato una campagna di comunicazione sui media e sui social. Ma secondo il sindaco, non era abbastanza.