'Bucci belinun', 'Toti bottegaio' e 'Salvini criminale'. Decine di scritte di contestazione comparse nella notte in centro - Genova 24
Azione notturna

‘Bucci belinun’, ‘Toti bottegaio’ e ‘Salvini criminale’. Decine di scritte di contestazione comparse nella notte in centro

Tra piazza Dante, via Ceccardi e via XX Settembre

Generica

Genova. Qualche scritta era già comparsa nei giorni scorsi, ma questa notte il “raid” di contestazione ha preso più spazio, con decine di scritte comparse su muri e strade del centro cittadino.

Bersaglio della contestazione i vertici amministrativi di comune, regione e stato centrale, cioè sindaco, governatore e ministro dell’interno. E su quest’ultimo si sono incentrati i “messaggi”, scritti su muri e strisce pedonali in via Ceccardi e via XX Settembre: “Salvini criminale” è quello più frequente, probabilmente in riferimento al caso della nave Diciotti.

Più “local” gli insulti a sindaco e governatore, che sono stati appellati rispettivamente come “Belinun” e “bottegaio”. Scritte del genere erano comparse la settimana scorsa nei vicoli del centro storico, mentre questa notte sono state ripetute in zona piazza Dante e via XX Settembre. Sul fatto sono state aperte indagini dalla Digos.

leggi anche
salvini post vittoria bucci
Il fatto
Scritte contro Bucci e Salvini, la Lega genovese alza gli scudi