Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Banchetti Lega, contestazione a Molassana finisce con sputi e bandiere buttate nel torrente

Davanti al banchetto portati sacchi di iuta con disegnato il simbolo dell'euro

Genova. Alcuni sacchi di iuta con disegnato il simbolo dell’euro, portati al banchetto di raccolta firme in sostegno del ministro dell’Interno Matteo Salvini, per contestare la Lega, “ricordando” la questione dei 49 milioni che il partito deve allo Stato a seguito delle inchieste giudiziarie in corso.

Questa la contestazione organizzata questa mattina al banchetto della Lega di Largo Boccardo, a Molassana, nell’ambito delle due giornate di raccolta chiamate #salvininonmollare.

Il battibecco tra i militanti del Carroccio che presidiavano il Gazebo e due contestatori però è degenerato, e in pochi minuti si è passati alle parole pesanti, insulti sputi. Una bandiera della Lega è stata presa dai contestatori e gettato nel Geirato. Sul posto i carabinieri e la digos: indagini n corso