Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arenzano alla sesta vittoria di fila. La Locatelli strappa tre punti ad Imperia risultati

Biancoverdi che restano imbattuti e continuano il proprio campionato perfetto. Chiavari: altro pari. Sestri riparte alla grande

Sesto turno di campionato in Serie B maschile che parla sempre più genovese con la sola Lerici che sembra riuscire a tenere il passo del gruppo nostrano al vertice. Comanda Arenzano e probabilmente sarà così fino alla fine. Facciano gli scongiuri i tifosi biancoverdi, ma la squadra di De Grado ottiene la sesta vittoria e resta imbattuta mantenendo 5 punti di vantaggio sulla più vicina inseguitrice. A Lerici arriva un Arenzano rattoppato dopo il virus influenzale che ha colpito in settimana i biancoverdi, che vanno sotto nel primo quarto per 2-1 e restano in svantaggio fino al terzo periodo quando si rientra in vasca sul 4-3 per i lericini. Gli arenzanesi pareggiano e poi scattano all’attacco nell’ultimo quarto che si rivela decisivo: 1-3 e biancoverdi che festeggiano, ma grande merito a Lerici che si dimostra degno avversario. In grande Spolvero Ghillino che firma una cinquina, mentre per Walter Del Vecchio sono 3 i gol.

Prova a fare l’anti-Arenzano la Locatelli che dopo un avvio con il freno a mano tirato, ha inanellato una serie di risultati importanti culminati con la vittoria sofferta di Imperia. Poco spettacolo nella piscina ponentina con il primo periodo che termina senza reti. Genovesi che trovano il vantaggio nel secondo periodo, ma i giallorossi reagiscono ed al rientro in vasca ribaltano tutto andando sul 4-3. Decisivo anche qui l’ultimo quarto che vede la Locatelli pareggiare e trovare nell’ultimo minuto il decisivo quinto gol. Genovesi che passano 4-5 dimostrando anche di sapere soffrire.

Sestri rialza la testa dopo due passaggi a vuoto con le sconfitte con Lerici ed Arenzano e strapazza Vigevano con un sontuoso 12-4. Genovesi che mettono da subito le cose in chiaro con il primo quarto che termina 4-1. Vigevano cerca di ricucire lo strappo, ma i padroni di casa allungano sul 5-2 prima del riposo. La gara si chiude del tutto nel terzo quarto con Sestri che piazza la zampata che piega le residue resistenze lombarde con tre reti che consentono a Polipodio e compagni di poter andare in scioltezza all’ultimo periodo che comunque viene anch’esso vinto fissando il punteggio finale.

Perde terreno invece Rapallo che non riesce a superare la Dinamica Torino ed anzi rischia grosso. Ruentini che dopo un primo quarto terminato 1-1, patiscono un ritmo serrato e vanno sotto 3-6 e al rientro in vasca dopo la pausa sembra che la rimonta sia impossibile. Nell’ultimo periodo, però i liguri trovano una grande reazione con un quarto che termina 5-2 andando a pareggiare una gara che sembrava destinata a perdere. 

Terzo pareggio per Chiavari che non riesce a vincere, ma quanto meno muove, anche se poco, la classifica. Contro Firenze i padroni di casa vanno avanti 2-1, ma vengono raggiunti nel secondo periodo. Si va al cambio campo sul 3-3 e i restanti due periodi sono equilibrati come dimostra il doppio 1-1 che fissa il punteggio di 5-5 finale.

Posso essere soddisfatto del risultato perchè la consideravo una partita ormai persa – dice coach Pisano – Ma non lo sono per come è andata la partita. Io speravo, ed anzi , ero certo della nostra prima vittoria che ancora non è arrivata. Il primo tempo avrebbe dovuto finire 6-1 per noi: tiri ribattuti, una doppia superiorita’ numerica sprecata, tre volte in controfuga ad uomo in piu. E’ chiaro che ,se regali tanto , alla fine ne paghi le conseguenze”