Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alzata di scudi delle associazioni contro lo smantellamento dell’Edicolibro di piazza della Meridiana

Ad aprile scade la concessione è il municipio ha deciso di sgomberare la biblioteca di strada

Più informazioni su

Genova. Il 1 aprile scade la concessione triennale di Edicolibro, l’edicola novecentesca in piazza della Meridiana trasformata in una biblioteca di strada da un gruppo di associazioni che l’hanno presa in carico nel 2016. Il Municipio ha deciso di far sgomberare Edicolibro, la biblioteca di strada sarà smantellata e rimossa.

“La cultura non si sgombera. Senza alcuna motivazione logica il Municipio svuota l’ennesimo spazio di aggregazione sociale e culturale, di scambio di idee e di libri. Edicolibro rappresenta tutto questo: un esperimento virtuoso di rigenerazione urbana e di condivisione culturale.” Così esprimono la loro contrarietà i consiglieri municipali Andrea Massera (Genova che osa) e Luca Curtaz (Genova Cambia) che hanno lanciato una raccolta firme online per salvare Edicolibro dallo sgombero.

“In meno di 24 ore abbiamo raccolto 700 firme solo online, una mobilitazione sopra le nostre aspettative che testimonia l’attaccamento dei cittadini a Edicolibro e a quello che rappresenta. Il Municipio non può non tenere conto di quanto quello spazio fosse un punto di riferimento per il quartiere e deve fare un passo indietro. La cultura non si sgombera, si incentiva. L’amministrazione deve sostenere queste iniziative, tutelarle e renderle anche più partecipate”. I due consiglieri presenteranno un’interrogazione in Consiglio Municipale per chiedere spiegazioni e impedire lo sgombero di Edicolibro.

Il link alla raccolta firme:
https://www.genovacheosa.org/petizione-salviamo-edicolibro