Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Voltri, striscioni contro l’ordinanza anti alcol e l’assessore Garassino

Per Genova antifascista "l'ordinanza acuisce il clima di odio e ostilità verso chi è più debole"

Genova. Striscioni con scritto “Il proibizionismo è fascismo. Garassino rumenta” e “L’alcol non è reato: gotto libero” sono stati messi stanotte a Voltri nella zona del supermercato Pam come risposta all’ordinanza anti alcol estesa da poche settimane nella zona del ponente genovese.

“L’intento è chiaro – scrivono gli antifascisti genovesi – colpire le persone più svantaggiate, con evidenti problemi di alcolismo. L’ordinanza non mira a risolvere il problema della povertà e dell’accattonaggio, ma al contrario, nella corsa sfrenata verso il consenso popolare, acuisce il clima di ostilità e di odio verso chi è più debole”.

Per Genova antifascista “chi governa la città ha il dovere di introdurre serie misure per ridurre il disagio sociale e smorzare la rabbia che sta mettendo i genovesi gli uni contro gli altri”.