Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via Siffredi, chiusura domenica per demolire rampa in calcestruzzo. Lunedì mattina riaperta

Le prossime chiusure della strada sono previste tra il 2 e 3 febbraio, il 16 e 17 e il 23-24 mentre i lavori saranno conclusi entro marzo

Genova. Nuova chiusura domenicale per via Siffredi la strada principale del ponente genovese che sarà interdetta al traffico da sabato notte a lunedì all’alba per consentire la demolizione della rampa in calcestruzzo che veniva utilizzata per accedere al casello Aeroporto.

Si tratta di un’operazione fondamentale per completare il cosiddetto “Lotto 10”, necessario per alleggerire il traffico su Sestri e Cornigliano. Lo stop a tutti i veicoli sarà alla mezzanotte di sabato 12 13 gennaio mentre la riapertura è prevista per 6 del mattino di lunedì. “Ai genovesi chiediamo un pochino di pazienza, che sarà ricompensata alla fine di questi lavori – spiega Stefano Balleari vicesindaco e assessore alla Mobilità – questa chiusura sarà, comunque, meno impattante rispetto a quelle precedenti perché ora abbiamo l’accesso funzionante della rampa Sud dalla Guido Rossa”.

La viabilità alternativa prevede, infatti, che da Ponente a Levante le auto possano percorrere via della Superba, così come i mezzi pubblici che salteranno solamente le fermate di via Siffredi. “Abbiamo fatto una riunione operativa in Prefettura dove abbiamo messo a punto tutti i dettagli – continua Balleari – abbiamo visto che non ci sono grossi arrivi in aeroporto e, pertanto, pensiamo che ci possa essere un traffico nella norma”.

Questo intervento è uno di quelli necessari per completare il lotto 10. “Si tratta di un intervento abbastanza consolidato con Comune, Sviluppo Genova e con la ditta che esegue i lavori – spiega il responsabile del procedimento, Luca Castagna – e cercheremo di comprimere il più possibile i tempi di un intervento che è, comunque, molto delicato”. Le prossime chiusure della strada, necessarie per completare l’opera, sono previste tra il 2 e 3 febbraio, il 16 e 17 e il 23-24 mentre i lavori saranno conclusi, secondo programmi, entro marzo.