Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via Ferri, il muro della discordia sarà ridotto a fine cantieri. La rassicurazione del sindaco Bucci fotogallery

Sopralluogo questa mattina a Fegino per far chiarezza

Genova. Sopralluogo questa mattina del sindaco Marco Bucci a Borzoli, per visionare i cantieri che stanno portando avanti i lavori di adeguamento della viabilità della zona. Rassicurazioni per gli abitanti di via Ferri, “murati vivi” dal muro di cemento armato che delimita la nuova strada.

“Il muro sarà abbassato e ridotto a fine lavori – ha dichiarato il sindaco Marco Bucci ai residenti – in gran parte sostituito da guardrail”. Questa la rassicurazione del primo cittadino, dopo che nei giorni scorsi l’indignazione, non solo dei cittadini della zona, era esplosa sui social.

Al momento, infatti, la sua altezza è dovuta ad esigenze di sicurezza per gli operai in questi giorni al lavoro: in accordo con i residenti, quindi, a fine lavori la ‘barriera’ di cemento sarà ridotta di 50 centimetri.

Dopo il “Muro di Be(r)lino” di Lungomare Canepa, quindi, un altro muro ‘indigesto’ potrebbe finire sotto il ‘piccone’ di un adeguamento in corso d’opera. Certo, se vediamo qual è la situazione oggi per gli abitanti della “Grondamare”, non c’è da stare tranquilli. Ma la speranza è l’ultima a morire.