Solidarietà

Verso la revoca dello sciopero del tpl del 21 gennaio, consiglio comunale e regionale contro il mobility package

Incontro con i sindacati di categoria e votazione di due ordini del giorno gemelli a supporto delle preoccupazioni di autisti e conducenti

autobus amt

Genova. Si va verso la revoca dello sciopero di quattro ore del trasporto pubblico locale, dichiarato dai sindacati a livello regionale sulla base della protesta nazionale per il 21 gennaio contro il cosiddetto “mobility package” ovvero la serie di misure in discussione al parlamento europeo e che prevedono, tra le altre cose, una riduzione dei turni di riposo.

Dopo un incontro in conferenza capigruppo con i sindacati di categoria e l’assessore alla Mobilità Stefano Balleari, l’aula del consiglio comunale di Genova ha votato all’unanimità un ordine del giorno fuori sacco che chiede al sindaco e alla giunta di impegnarsi per sensibilizzare i parlamentari nazionali ed europei al fine di contribuire alla soluzione della vertenza e impedire l’approvazione dei provvedimenti.

Viene chiesto, inoltre, di sensibilizzare il ministro dei Trasporti affinché incontri le segreterie nazionali dei sindacati sul tema. Un ordine del giorno simile era stato votato in mattinata anche in consiglio regionale.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.