Val Gargassa e Montemarcello rimangono aree protette. La retromarcia della giunta regionale - Genova 24
Salvi?

Val Gargassa e Montemarcello rimangono aree protette. La retromarcia della giunta regionale

Due posti lontani e diversi, ma che stavano per condividere la stessa sorte, cioè quella di essere esclusi da parchi di tutela ambientale

val gargassa geopark beigua

Genova. Con un emendamento della maggioranza, la giunta fa seguito a quanto annunciato nei giorni scorsi dall’assessore Mai, tornando sui propri passi per quanto riguarda la tutela ambientale della Val Gargassa e di Montermarcello.

Due posti lontani e diversi, ma che stavano per condividere la stessa sorte, cioè quella di essere esclusi da parchi di tutela ambientale. La proposta, infatti, per la Val Gargassa, era quella di escluderla dal Parco del Beigua, nonostante le sue note peculiarità geologiche e la ricchezza di biodiversità.

Per Montemarcello, invece, era prevista la proposta di legge che avrebbe dovuto sopprimere l’omonimo parco spezzino, tra i bacini del Magra e del Vara. Una legge che potrebbe non arrivare mai in discussione.

Sul tema rimane ancora in discussione la legge sulle aree protette liguri, che le ridurrebbe per un totale di mille ettari. Esultano le opposizioni: “In tutto il mondo e in Italia chi ha le aree protette cerca di valorizzarle, qui invece si cerca di ridimensionarle non comprendendo che non sono soltanto uno strumento di conservazione dell’ambiente, ma un grande volano per lo sviluppo turistico della nostra regione”, commenta il gruppo del Partito Democratico in consiglio regionale.

(Credits foto: www.parcobeigua.it)

Più informazioni
leggi anche
Generica
Ora della verità?
Ambiente, Fridays for Future contesta il “riordino dei parchi” di Regione Liguria: “Basta tenere piede in due scarpe”