Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporto disabili, continua l’incubo per i lavoratori ex Tundo: da rifare la gara per l’assegnazione del servizio

Dopo la sentenza del Tar che ha dato ragione a chi avrebbe vinto l'appalto: quindi sarà più debole la clausola sociale

Più informazioni su

Genova. Incontro tra il sindaco di Genova e della Citta Metropolitana Marco Bucci e i sindacati del trasporto pubblico per discutere della situazione dei lavoratori ex Tundo e della gara per l’assegnazione del servizio di trasporto e accompagnamento disabili. Ieri il Tar Liguria ha annullato il bando di gara indetto dalla stazione unica appaltante della Città Metropolitana per l’accordo quadro.

Il gruppo di cooperative che ha fatto ricorso ha considerato illegittima l’imposizione all’appaltatore dell’assunzione di tutto il personale delle aziende che in precedenza gestivano il servizio e a condizioni economiche invariate.

Il sindaco ha dato mandato agli uffici legali di valutare un ricorso al consiglio di Stato che, tuttavia, viene considerato poco probabile. Più facile che, invece, la Città Metropolitana debba reimpostare la gara modificando la clausola sociale.

“Chiederemo di riaprire un tavolo di confronto con tutti i soggetti interessati compresi i ricorrenti – dice Andrea Gamba, della Filt Cgil di Genova – quello che ci preoccupa però è il precedente che questa sentenza costituisce, di fatto dice che una clausola sociale forte è illegittima”.