Sicurezza scuole, strade ed edifici pubblici: dal Viminale 11 milioni per i piccoli comuni liguri - Genova 24
Stanziamento

Sicurezza scuole, strade ed edifici pubblici: dal Viminale 11 milioni per i piccoli comuni liguri

A Genova sono 64 i Comuni con meno di 20 mila abitanti che ricevono i finanziamenti

strada sp334 sassello

Per 224 Comuni 11,07 milioni di euro. È la quota dello stanziamento governativo, sbloccato dal Viminale, a favore degli enti locali della Liguria. I Comuni con meno di 20mila abitanti potranno utilizzare i fondi per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale in genere. Il ministro Matteo Salvini ha scritto ai 7.402 sindaci dei comuni destinatari dello stanziamento per segnalare tra l’altro la pubblicazione sul sito www.interno.gov.it di una apposita sezione con le risposte alle domande più frequenti (Faq), relative all’applicazione pratica delle norme contenute nel decreto, con l’intento di supportare gli amministratori pubblici per il migliore utilizzo dei fondi.

“Per le amministrazioni locali della Liguria, credo sia davvero una bella occasione. Voglio inaugurare un nuovo corso di sempre maggior coordinamento e dialogo tra il ministero dell’Interno e gli enti locali” dice Salvini.

In Liguria, hanno ricevuto lo stanziamento 64 comuni in provincia di Genova (3.290.000 euro complessivo), 63 a Imperia (2,8 milioni), 30 a La Spezia (1,57 milioni) e 67 a Savona (3,41 milioni). In totale, i benefici ricadranno su una popolazione di 598.716 cittadini liguri.

“Gli 11,07 milioni di euro sbloccati dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini serviranno a rendere più sicuri gli edifici pubblici di 224 Comuni liguri e sarà possibile attuare interventi nelle scuole, sulle strade e negli immobili degli enti locali. Dopo anni in cui i nostri Comuni sono stati letteralmente abbandonati, specie quelli più piccoli, dal governo centrale, questo governo si sta dimostrando concretamente vicino ai sindaci e ai cittadini, alle loro esigenze anche in tema di sicurezza, sotto ogni aspetto”. Lo dichiara il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Edoardo Rixi.

Più informazioni