Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestrese ko interno che brucia e complica la classifica risultati fotogallery

Biancoverdi che crollano in casa con la Loanesi ed ora sono a -10 dall’Ospedaletti sempre al comando

Riparte il campionato di Promozione Girone A che vede sempre al comando l’Ospedaletti che comincia bene il nuovo anno imponendosi sul Serra Riccò per 3-1. Partita che si gioca comunque alla pari e si sblocca al 35° quando Cadenazzi infila la porta di Imbesi mandando le squadre al riposo sull’1-0. Nella ripresa i genovesi provano a rientrare in gara, ma proprio nel momento migliore vengono colpiti da Gambacorta e Scappatura che poco dopo l’ora di gioco chiudono i conti. Inutile se non per le statistiche la rete di Gazzo a tre minuti dalla fine.

Avevano un po’ di fuochi d’artificio da parte Sestrese e Loanesi e li hanno consumati nel primo impegno dell’anno. Scoppiettante è stata infatti la partita di cartello della prima giornata di ritorno con una posta in palio pesante: savonesi per non perdere strada rispetto alla capolista; genovesi che non vogliono restare fuori dai giochi.

Comincia male la giornata biancoverde, però perché al 17° un pasticcio difensivo consente a Rocca di prendere palla e battere a tu per tu Lo Vecchio. I padroni di casa patiscono il contraccolpo psicologico e due minuti dopo Castello si inerpica fra le maglie difensive e piazza il raddoppio loanese. La Sestrese si riorganizza e al 37° accorcia le distanze con Sattin che scatta in velocità e batte Vernice in uscita. Speranze di rientrare in gioco che durano una manciata di secondi perché passano due minuti e Di Lorenzo fa esplodere di gioia gli ospiti con una conclusione al volo imprendibile per Lo Vecchio.

Si passa al secondo tempo con i genovesi che rientrano molto determinati e al 50° accorciano con Akkari, ma ancora una volta la rimonta viene smorzata dalla pronta replica dei rossoblù che riallungano con Rocca per il 2-4. Gli ultimi minuti sono vibranti perché la Sestrese ci crede ancora e Zani trasforma un rigore a 7’ dalla fine, ma per l’ennesima volta i padroni di casa non reggono l’urto e vengono ancora colpiti, da Insolito stavolta. Sembra tutto finito invece prima Ansaldo lascia i genovesi in dieci, poi Camara, al 90° accorcia per il 4-5. Il doppio giallo di Akkari spegne la Sestrese, brava, ma con una difesa in vacanza.

Loanesi che sale così al secondo posto grazie al pari interno del Bragno con il Taggia nell’altro scontro al vertice. Rete in apertura di Romeo per i biancoverdi, ma al 46° Cuneo trova lo spazio per infilare Pastorino e impattare. Un pari che scontenta tutti al 90° visto che entrambe si vedono superare dalla Loanesi.

Segnali di risveglio del Ceriale che si impone 1-0 sulla Voltrese e riapre la corsa alla propria salvezza. Decisivo il gol di Cutuli, eroe di giornata entrato a gara in corso, che all’84° regala una gioia ai suoi compagni e fa ben sperare per il girone di ritorno. La corsa salvezza quindi si rianima anche alla luce del pari fra Dianese e Celle con i padroni di casa che perdono terreno dalle zone nobili della classifica, mentre i cellesi agganciano proprio la Voltrese a quota 17 punti.

Sorprese anche da Savona dove il Vallescrivia conquista la sua quarta vittoria stagionale uscendo momentaneamente dalla zona calda a spese del Legino che non riesce quindi a sfruttare il ko della Sestrese. Torna ad essere decisivo bomber Amirante che già l’anno scorso fece le fortune dell’Isolese a gara in corso.

Un punto anche fra Varazze e San Stevese che non si fanno male e muovono le rispettive classifiche in chiave salvezza. Chi patisce e non poco in coda al gruppo è il Mignanego infine, che viene mandato al tappeto da tre ganci dell’Arenzano e resta al penultimo posto perdendo terreno sia dalla San Stevese che dal Ceriale vittorioso. Apre le danze Grabinski che al 33° indirizza la partita per i padroni di casa. Nel secondo tempo Mancini chiude la gara dopo una reazione nella fase centrare dei genovesi. Doppietta per l’esterno biancorosso che permette ai rivieraschi di avvicinare la zona playoff.