Sanità, al via tavolo permanente con ordini di infermieri, ostetriche e professioni sanitarie tecniche - Genova 24
Partito

Sanità, al via tavolo permanente con ordini di infermieri, ostetriche e professioni sanitarie tecniche

Primo caso in Italia dopo la nuova normativa

San Martino ospedale pronto soccorso codice rosso sanità policlinico

Genova. Liguria prima Regione in Italia ad avviare il tavolo permanente di confronto a livello territoriale con gli Ordini delle professioni infermieristiche, allargato a tutti gli ordini regionali delle professioni sanitarie.

A convocare l’incontro, che si svolgerà nel pomeriggio di domani, giovedì 17 gennaio, la vicepresidente e assessore alla Sanità, Sonia Viale, in attuazione del protocollo d’intesa siglato a Roma il 20 dicembre scorso tra la Conferenza delle Regioni e la federazione nazionale dell’Ordine delle professioni infermieristiche.

“Oggi ho partecipato in videoconferenza alla riunione della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni – ha spiegato la vicepresidente Viale – che ha dato parere positivo agli accordi anche con le federazioni nazionali degli Ordini della professione di ostetrica e degli Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, in vista della riunione della Conferenza delle Regioni di domani. Per questo – ha aggiunto – ho voluto convocare al più presto, già domani pomeriggio, non solo gli Ordini degli Infermieri ma anche i rappresentanti delle professioni sanitarie tecniche e le ostetriche, che costituiscono un tassello fondamentale e imprescindibile del nostro sistema sanitario regionale”.

Tra i temi che verranno affrontati, lo sviluppo di nuovi modelli organizzativo-assistenziali, lo standard del personale anche in considerazione della riduzione degli organici per il blocco del turn over, lo sviluppo professionale e di carriera, la formazione e aggiornamento, la definizione del fabbisogno formativo.

“In Liguria abbiamo avviato con soddisfazione la sperimentazione del reparto a conduzione infermieristica – ha proseguito Viale – e abbiamo realizzato il concorsone, che ha consentito l’ingresso nel nostro sistema di circa 500 infermieri con la formazione di una graduatoria aggiornata per garantire il turnover a fronte del progressivo pensionamento del personale in servizio. Quest’anno poi avvieremo le procedure per il concorso degli Operatori Socio Sanitari, per i quali abbiamo graduatorie vecchie e in esaurimento”.

Nel sistema sanitario regionale ligure sono in servizio circa 10.500 infermieri e circa 2.300 tecnici di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, a cui si aggiungono i professionisti occupati nel settore privato.

Più informazioni