Per 8 ragazzi

Sampierdarena, inaugurata “Casa Don Bosco” per minori stranieri non accompagnati. Domenica l’inaugurazione

Si tratta di una comunità di seconda accoglienza, inserita all'interno dell'Opera Salesiana di Genova

Don Bosco campo di calcio

Genova. Martedì 29 gennaio “Casa Don Bosco” ha aperto le porte ai primi 8 Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA). Si tratta di una comunità di seconda accoglienza, inserita all’interno dell’Opera Salesiana di Genova Sampierdarena, destinata a giovani dai 14 ai 17 anni, arrivati in Italia senza la famiglia o figure di riferimento.

Questo progetto è il risultato di una collaborazione tra l’Opera Don Bosco e “Il Nodo sulle Ali del Mondo Onlus”.

Domenica 3 febbraio alle ore 19, in occasione della Festa di Don Bosco, ci sarà l’inaugurazione ufficiale di “Casa Don Bosco”, con la benedizione di sua Eminenza, l’Arcivescovo Card. Angelo Bagnasco e la presenza del Sindaco Marco Bucci.

leggi anche
palazzo tursi
Polemica
Spostamento 16 minori, assessore Fassio risponde: “Adesso in strutture più appropriate, proseguiranno percorso didattico”

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.