Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

PSA Olympia, 3 a 0 nel derby contro la Normac AVB: debutto col sorriso per coach Luca Mantoan risultati fotogallery

Le gialloblù ripartono vincendo dopo il cambio di guida tecnica

Genova. Non poteva esserci debutto migliore per il nuovo tecnico della PSA Olympia, Luca Mantoan.

Le gialloblù ospitano al PalaOlympia la Normac AVB, consapevoli di aver di fronte un solo obiettivo: cancellare subito il passo falso di sette giorni prima in quel di Busnago e riprendere la corsa contro la capolista Busa.

Pronti, via e l’Olympia si porta subito in vantaggio, prima sul 7-2 e poi sul 15-7. Un nuovo allungo delle ragazze di casa porta il punteggio sul 21-9, finché sul 23-11 ci pensa Ciurli, con una vera sassata incrociata, a regalare alla PSA i primi, importanti set ball della serata. La Normac riesce a neutralizzarne uno ma non può nulla sul secondo e il set si chiude sul 25-12.

Nel secondo set è invece la Normac a partire meglio, conquistando un primo vantaggio di 3 punti sul 5-2. La frazione prosegue con le padrone di casa sempre sotto di 2/3 punti, fino all’11-7 che costringe coach Mantoan a chiamare il primo time-out, per provare a riordinare le idee. La strategia però sembra non sortire l’effetto sperato e si arriva sul 14-8. Le gialloblù però a questo punto hanno uno scatto d’orgoglio e si rifanno sotto, riuscendo a riacciuffare la parità sul 15-15. Si va avanti punto su punto fino al 19-19, poi l’Olympia prova la fuga ma la Normac (grazie anche ad un nastro fortunato…) rintuzza l’attacco e, anzi, mette anche la freccia, portandosi sul 23-21. Altro cambio dell’inerzia del match e nuovo vantaggio Olympia ma sul 24-23 la Normac riesce ad annullare il primo set ball. C’è da togliere le castagna dal fuoco e bisogna farlo in fretta. E allora Giulia Bilamour prima segna il 25-24 e poi, dalla battuta, manda in tilt la ricezione avversaria, realizzando l’ace del definitivo 26-24.

Anche nel terzo set è la Normac a partire col piede giusto ma l’Olympia stavolta non si fa sorprendere e resta in scia, tornando subito in parità (5-5). La partita continua sui binari di un equilibrio quasi perfetto, tanto che il primo time-out arriva sul 12-10 in favore delle ragazze di Luca Mantoan. A spezzare l’equilibrio è un doppio ace ancora di Bilamour che permette alle padrone di casa di allungare fino al 16-12. La Normac però c’è e torna sul 17 pari, per poi cedere però di schianto, tanto che l’Olympia si porta sul 22-17, punto sancito da un ace pesantissimo di Parodi. Anche il 24-17 è un ace, ancora di Parodi, con l’Olympia che alla fine chiude i conti sul 25-18.

Una vittoria importante, arrivata alla fine con un pizzico di fatica in più di quanto non racconti il 3-0 finale ma, va detto, anche condotta con carattere e determinazione dalle ragazze della PSA Olympia che, dopo il ko di Busnago, hanno dimostrato di non essere lassù per caso. Il mezzo passo falso del Gossolengo (che ha vinto 3-2 contro Costa Volpino) permette poi di accorciare sulla vetta della classifica, che vede sempre le emiliane davanti a tutte con 29 punti, uno in più dell’Olympia.

Adesso non resta che tuffarsi a capofitto in questa settimana, l’ultima del girone d’andata, che per la PSA Olympia si chiuderà sabato 19 gennaio, con la trasferta di ElevationShop Crai. Un ultimo turno per provare a girare la boa ancora più in alto, per confermare quanto di buono fatto finora e, magari, prepararsi a tentare di fare ancora meglio.

Intanto, il gruppo si gode questa vittoria, importante e non certo scontata come la classifica avrebbe potuto far pensare. La sconfitta di Busnago e il cambio di allenatore avevano reso questa settimana sicuramente molto particolare ma Gorini e compagne hanno risposto presenti, riprendendo subito il discorso interrotto solo sette giorni prima.

La Normac AVB guidata da Paolo Repetto esce sconfitta dal martch contro la seconda in classifica, ma con la consapevolezza che il bel gioco comunque espresso è di buon auspicio per la prossima partita casalinga di sabato 19 gennaio contro il Caseificio Paleni Casazza.