Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pegli, entro febbraio pronto il parcheggio di interscambio della stazione: FS lo darà al Comune in comodato d’uso per un anno

L'area era stata messa in vendita da Ferrovia, ma il bando era andato deserto. Tursi ha chiesto anche un'area accanto alla stazione di Voltri

Genova. Un parcheggio di interscambio accanto alla stazione di Pegli da circa 100 posti sarà a breve nella disponibilità del Comune di Genova. L’area, di proprietà di FS (un tempo già destinata a parcheggio) verrà data in comodato d’uso per 12 mesi a Tursi per “venire incontro alle richieste del Comune dopo la grave tragedia che ha colpito Genova” fanno sapere da FS che fra l’altro dopo il crollo del Morandi aveva riqualificato e adibito a parcheggio di interscambio l’area del Campasso a Certosa.

Il contratto di comodato d’uso tra Ferrovie e Comune è stato definito. L’area – oltre 4 mila metri quadri – era stata messa in vendita ma il bando è andato deserto. “I lavori cominceranno la prossima settimana – conferma il vicesindaco e assessore alla Mobilità Stefano Balleari – e il parcheggio dovrebbe essere pronto a febbraio. In contemporanea sempre da Ferrovie abbiamo ottenuto anche un’area a Quinto. Su questa partita mi sono impegnato molto e sono soddisfatto del risultato e della collaborazione con FS”.

Sull’area di Pegli il consigliere municipale di A Sinistra Filippo Bruzzone ha presentato per il consiglio del 31 gennaio un’interpellanza proprio per chiedere a Tursi di mettere a conoscenza il Municipio su progetti di parcheggi di interscambio. “Chiederò anche chiarimenti sul parcheggio di Molo Archetti – spiega Bruzzone – che è sotto la gestione di Genova Parcheggi ma è inspiegabilmente semi vuoto”. Per il capogruppo di A sinistra “la situazione dei parcheggi di interscambio è grave soprattutto a Pegli e a Voltri, mentre a Pra’ dove il sindaco ha annunciato di voler realizzare nuovi posti auto, sinceramente il problema non esiste”.

Tursi in realtà oltre all’area di Pegli e di Quinto ha chiesto a Ferrovie dello Stato altre aree in comodato da adibire a parcheggi a Pontedecimo e Voltri. Per quanto riguarda Voltri, si tratta di un’area di proprietà di Rfi dove al momento insiste il cantiere per il nodo ferroviario e non è ancora detto che Ferrovie possa cedere anche quest’area anche se – fanno sapere – “resta la massima disponibilità da parte del gruppo FS di venire in contro alle richieste del Comune di Genova in questo grave momento di difficoltà”.