Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Notte nazionale del liceo classico, ecco il programma del Mazzini

Appuntamento venerdì 11 gennaio nella sede di via Reti a Sampierdarena e nella succursale di piazza Bonavino a Pegli

Genova. Il Liceo Classico Statale “Giuseppe Mazzini” ha aderito alla quinta edizione della “Notte nazionale del liceo classico”,  contemporaneamente ad altri 433 licei classici sul territorio nazionale.

Venerdì 11 gennaio apertura al pubblico diversificata: nella sede di via Reti a Sampierdarena dalle 20.30 alle 23, nella succursale di piazza Bonavino a Pegli dalle 19.30 alle 23. Gli eventi culturali previsti vanno dalle letture pubbliche alle recitazioni, dai concerti alle brevi rappresentazioni teatrali.

Gli studenti del Mazzini hanno ottenuto  ininterrottamente dal 2007 riconoscimenti Iris dell’Università di Genova e lusinghieri risultati nell’indagine Eduscopio della Fondazione Giovanni Agnelli, secondo cui gli ex alunni hanno ottenuto il rendimento migliore tra i licei classici della provincia dal 2014 al 2018.

In sede gli studenti alle ore 20.45 concentrano l’attenzione su “San Pier D’Arena – Piccola Manchester” con l’ausilio dei filmati dall’archivio della Fondazione Ansaldo e alle 22.00 con “C’era una villa” conducono gli ospiti in una Passeggiata storica a San Pier D’arena. Un diorama di metà Ottocento realizzato dall’inglese Parker e esposto in mostra per l’occasione permetterà di rivedere con una sorta di illusione tridimensionale le spiagge e le ville del territorio prima dell’industrializzazione.
Alle ore 20.50 si svolgerà una tavola rotonda su “Classico Mazzini: radici e futuro”. Intervengono: Manuela Arata, inventrice del Festival della scienza e esperta di innovazione, Umberto Curti, saggista ed esperto in management del turismo, Giacomo Montanari, docente di Storia dell’Arte e dei Beni culturali di Genova, Francesca Passano, responsabile Architettura e paesaggio della Soprintendenza della Liguria. A seguire incontri tra studenti del Mazzini di ieri e di oggi sui temi delle professioni e del futuro del mondo del lavoro.

Nella succursale di Pegli di piazza Bonavino, ospitati nel salone Museo Navale in collaborazione con il Cup – Centro Universitario del Ponente e con il Muma, alle 21,15, Incontro con Guido Milanese, docente di Informatica Umanistica e letteratura classica all’Università di Genova su “Intelligenza, Coding ed educazione classica”.

Accanto a questi appuntamenti dedicati a territorio e innovazione una ricca serie di appuntamenti ispirati alle diverse discipline.
In sede a Sampierdarena in via Reti si presenteranno i lavori svolti dagli studenti del Liceo per introdurre anche alle discipline scientifiche del curricolo con “Giocare è una cosa seria – Quiz matematico”, “Dalla deriva dei continenti alla tettonica delle placche”.

Sempre attesissima la selezione della Tenzone dantesca in cui i ragazzi si cimenteranno in una gara di memoria e di espressività sui versi della Divina Commedia.

Nei locali della succursale di Pegli in piazza Bonavino si svolgeranno momenti teatrali offerti dagli studenti del Liceo Mazzini: da The Betrothed (liberamente tratto dai Promessi Sposi di A. Manzoni) alle Metamorfosi di Ovidio tra arte e letteratura e a un lavoro sul Calendario degli antichi.
Non mancheranno momenti di spettacolo e di musica: in Sede un breve itinerario nel balletto dell’800 e la performance dei ragazzi di “Ginnasticarte” e in succursale a Pegli Musiclassico, l’intervento musicale conclusivo della serata.