Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ligorna impeccabile e l’Inveruno va ko. Pareggio rocambolesco nel derby levantino risultati

I genovesi si aggiudicano lo scontro per il quinto posto con la compagine lombarda grazie ad una prestazione super. Il Sestri si illude, ma viene riacciuffato dalla Lavagnese

La Serie D fa cifra tonda e arriva alla 20^ giornata, un turno che arride al Ligorna, assolutamente perfetto in una delle gare emotivamente più importanti, ovvero lo scontro diretto interno con l’Inveruno. Le due squadre arrivavano alla partita con gli stessi punti, consapevoli del fatto che a questo punto della stagione, ogni gara può dare punti preziosi o lasciarti al palo.

I biancoblù interpretano alla perfezione la partita richiesta da mister Monteforte e prendono subito il controllo del campo portando sovente all’errore i biancogialloblù. Ad inaugurare le occasioni sono Chiarabini e soprattutto Spera, vera spina nel fianco sulla destra per l’Inveruno. Proprio su una sua percussione la palla viene respinta dalla difesa impennandosi e Chiarabini dal limite inventa un sinistro al volo che si insacca nell’angolino basso. La reazione dei lombardi non c’è ed anzi è il Ligorna che continua un forcing impressionante. Al 27° così Spera scende sulla destra e calcia, ma il portiere respinge, ancora Spera la mette radente sulla linea dov’è appostato Valenti che non può sbagliare e fa 2-0. Anche il secondo tempo è monotematico e il Ligorna la chiude già al 55° quando Testa la crossa dall’altra parte dove Menegazzo fa la sponda per Chiarabini che di testa in corsa batte ancora Zambatano e mette i titoli di coda su una partita che vedrà ancora una clamorosa occasione con Brusacà nel finale, ma la sua incornata viene salvata dal portiere.

In programma nella giornata c’era anche il derby del Levante che ha visto le squadre dare spettacolo, anche se probabilmente il Sestri Levante avrebbe preferito un altro finale vista una partita che era iniziata nel migliore dei modi per i Corsari. Il tiro di Bonaventura in avvio illude i bianconeri che all’8° subiscono il più classico dei gol dell’ex con Croci che sfrutta un’incomprensione fra Caruso e capitan Avellino che si scontrano e consentono al punterò rossoblù di infilare la porta. I ragazzi di Tabbiani non reagiscono ed anzi subiscono le manovre di un Sestri ispirato e che al 14° raddoppia con Melli che riceve palla, si accentra e calcia di potenza. Caruso vola, ma non riesce ad evitare il gol. 

Sembra una giornata nera per gli ospiti, ma l’ottovolante delle emozioni qui inizia perché al 23° Basso dal limite inventa un tiro preciso che sblocca l’attacco bianconero. Il Sestri accusa il colpo e rischia grosso su Bonaventura ed ancora su Basso che scheggia la traversa. Si va al secondo tempo la Lavagnese ricomincia attaccando a spron battuto e Purro avrebbe la palla del pari, ma Mautone salva sulla linea. La doccia fredda per gli ospiti arriva al 54° con una rete da opportunista d’area puro: cross in area e la punta locale anticipa tutti per il 3-1. Lavagnese che hanno il grande merito di non mollare e macinano gioco accorciando le distanze con Purro al 61° che tira una punizione di potenza e fa 3-2. Il Sestri arretra e si chiude, e i bianconeri ci riprovano con Basso, ma Adornato è in gran forma. All’82° Oneto, però si gira con un movimento da punta pura e replica ai gol dell’ex di Croci con il suo tiro che si infila sotto la traversa e fissa il 3-3. 

Un punto a testa che serve anche se non incide in maniera pesante sulla classifica delle due squadre, impegnate nellla lotta per allontanarsi dalla zona play out. Nel prossimo turno i bianconeri torneranno al “Riboli” per affrontare il Milano City in un importante scontro diretto. Trasferte per il Ligorna, di scena a Dronero, e Sestri, che sfiderà la Folgore Caratese.