Novità per il quartiere

Lagaccio, ecco l’Area Canina Autogestita. Tdn e Buoncanile aprono zona sgambatura pubblica attrezzata

Sabato lo spazio sarà inaugurato con una festa dedicata agli amici a quattro zampe

area canina autogestita lagaccio

Genova. Sabato 26 gennaio, alle ore 15, sarà inaugurata una nuova area dedicata agli amici a quattro zampe al Lagaccio: “Area Canina Autogestita” è il nome del progetto nato dalla collaborazione tra i ragazzi del centro sociale Terra di Nessuno e l’associzione Buoncanile onlus, insieme a molto abitanti del quartiere.

Negli ultimi mesi il collettivo del Centro Sociale Terra di Nessuno si è mobilitato per riuscire a ripulire l’area verde che dà su via Bartolomeo Bianco: “dopo aver visto per molto tempo gli abitanti del Lagaccio portare in quel prato i loro cani per far loro fare i propri bisogni – scrivono nel comunicato che lancia l’appuntamento – l’idea di farlo diventare una zona più attrezzata ed agibile per tutti è sorta spontanea”.

Uno spazio che da anni è nella lista delle promesse della civica amministrazione, che avrebbe progettato uno spazio ludico, mai però realizzato: “Nell’attesa di tutto ciò ci piacerebbe fosse utile a tutto il quartiere e non più chiuso, poiché in esso, e nel nostro lavoro per riportarlo in vita, riconosciamo la risposta ad un bisogno di tutti gli abitanti del Lagaccio, con o senza coda”.

area canina autogestita inaugurazione

L’invito a partecipare alla festa di inaugurazione è quindi aperto a tutti. L’Associazione BuonCanile Onlus, che sarà presente con calendari e gadget solidali destinati alla raccolta fondi e attività cinofile: “Assieme ai cani ospiti del Parco Canile Dogsville speriamo di poter passare un bellissimo pomeriggio insieme ad i nostri amici a 4 zampe”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.