La Pro Recco demolisce il Posillipo a domicilio - Genova 24
Serie a1

La Pro Recco demolisce il Posillipo a domicilio

Riscattata la sconfitta a tavolino subita all'andata

Pro Recco

Recco. Sono lontani i tempi in cui Posillipo e Pro Recco si giocavano lo scudetto: a Casoria, nella quindicesima giornata di campionato, la squadra allenata da Rudic fa un solo boccone dei partenopei, superati 6-15. Un riscatto alla luce di quanto accaduto all’andata, con la sconfitta a tavolino.

Partita speciale per Renzuto Iodice, di fronte al suo ex club per la prima volta e premiato nel pre gara: il numero 3 lascia da parte le emozioni ed impiega appena cinque minuti per bucare Negri in un quarto iniziale che termina 0-3 grazie alle reti di Echenique e Bukic.

Il Posillipo segna le sue prime reti a Bijac con Massimo Di Martire, in gol due volte a metà secondo tempo quando la Pro Recco è avanti 6-0 grazie alla doppietta di Ivovic (uno su penalty) e al rigore trasformato da Filipovic. Del numero 2 Di Fulvio, e del centroboa Aicardi, le reti che portano le squadre all’intervallo lungo sul 2-8.

Nel terzo tempo la capolista scappa sul 4-11 con il rigore di Filipovic (nella foto) e le palombelle deliziose confezionate da Di Fulvio e Gitto. Negli ultimi otto minuti c’è spazio per la prima firma di Bodegas e la doppietta di Renzuto Iodice, miglior marcatore di giornata con tre gol insieme a Di Fulvio, anche a lui a segno prima della sirena finale nel parziale di 2-4 che determina il 6-15 conclusivo.

Il tabellino:
CN Posillipo – Pro Recco 6-15
(Parziali: 0-3, 2-5, 2-3, 2-4)
CN Posillipo: Negri, Kopeliadis 1, M. Di Martire 3, Silvestri, Picca, G. Di Martire, Marziali, Rossi, Papakos, Scalzone 1, Manzi 1, Saccoia, Sudomlyak. All. Brancaccio
Pro Recco: Bijac, F. Di Fulvio 3, Renzuto 3, Bukic 1, Molina, Bodegas 1, Aicardi 1, Echenique 1, Figari, F. Filipovic 2, A. Ivovic 2, N. Gitto 1, Massaro. All. Rudic
Arbitri: Petronilli e Zedda
Note. Uscito per limite di falli Rossi nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 1 su 8, Pro Recco 3 su 12 più 3 rigori segnati.