Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa torna a essere vincente: a Empoli tre gol per tre punti risultati foto

Per i rossoblù vittoria importante in chiave salvezza: il Genoa si porta così a +9 sulla zona retrocessione. Gara solida e di carattere

Più informazioni su

Genova. Vittoria importante per il Genoa, che dimostra cinismo e carattere. In casa dell’Empoli i ragazzi di Prandelli riescono a piegare una squadra comunque coriacea, ma stesa da due gol a distanza ravvicinata che a metà secondo tempo chiudono la gara. I tre punti sono un vero tesoro e il KO inguaia l’Empoli.

Il Genoa scende in campo al Castellani con Radu, Binasxchi, Romero, Zukanovic, Criscito, Romolo, Veloso, Rolon, Lazovic, Kouame, Bessa. L’Empoli accoglie i rossoblù con Provede, veseli, Silvestre, Rasmussen, Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré, Pasqual, Zajc. Dirige Federico La Penna, di Roma 1, con Lorenzo Cori e Marco Bresmes. Al Var Luigi Nasca e Gianmattia Tasso.

Gara importante per le sorti della classifica: l’Empoli prova ad andare avanti, ma è il Genoa a rendersi più pericoloso, con le conclusioni di Bessa e Romero nei primi dieci minuti. Al quarto d’ora, invece, Zajc centra il palo con un tiro secco su cross di Pasqual, poi impegna Radu che riesce a salvare la sua porta.

Al 18′ Criscito lancia dalla fascia e Kouame approfitta di un’indecisione della difesa dell’Empoli: Provedel non può nulla e il Genoa si porta in vantaggio. Dopo 290 minuti senza reti, il Genoa ritrova il gol, anche senza Piatek.

I toscani cercano di farsi avanti, ma è ancor ail genoa, sempre su spinta di Criscito, a farsi pericoloso. Passano dieci minuti e Caputo trova Krunic in area: il colpo di destro trova un Radu in serata da campione a negarte il pareggio. Il quarto d’ora conclusivo vede ancora Romulo al tiro, poi Caputo che impegna Radu sul secondo palo da calcio d’angolo, ma si va a riposo con gli ospiti in vantaggio. Gara fin qui equuilibrata, ma con i rossoblù più cinini e decisi.

Qualche carta rimescolata nel secondo tempo, ma accade poco per quasi venti minuti. Al 63′, però, Radu si lascia sfuggire un cross di Caputo su lancio di Bennacer: Di Lorenzo è lì e sigla il pareggio dell’Empoli. Tutto da rifare per il team di Prandelli.

Il Genoa non ci sta: passando cinque minuti e Kouamé insacca, ma è in fuorigioco. Due minuti dopo Lazovic impegna Provedel, ma è solo il preambolo.

Un minuto dopo, infatti, Bessa accende Lazovic, che rientra leggermente e calcia in porta, superando così il portiere dell’Empoli. Il Genoa, però, non si ferma sul vantaggio: passano due minuti e ancora Lazovic crossa per Sanabria, che insacca di testa all’esordio. Non c’era modo migliore per onorare i nuovi colori.

Manca ancora un quarto d’ora, ma scorre tranquillo. L’Empoli ci prova con scarsa convinzione, steso dal velocissimo doppio colpo dei rossoblù. Al Genoa vanno tre punti pesanti anche per la classifica. La vittoria è sufficiente a ottenere il sorpasso su Spal e Cagliari, a +9 sulla zona retrocessione.