Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giampaolo. “Il calcio è stato bugiardo oggi, ma bisogna accettarlo” fotogallery

L'analisi del mister dopo la sconfitta contro il Milan

Genova. “Per cultura siamo abituati a giudicare attraverso il risultato, che non ci premia. Però non rende giustizia alla prestazione, la Samp ha fatto una grande partita, sempre intensa, abbiamo proposto sempre gioco, però la perdiamo e devo fare i complimenti all’avversario, ma la prestazione me la tengo. Il calcio è stato bugiardo oggi, ma bisogna accettarlo”. Marco Giampaolo è visibilmente provato dalla sconfitta in Coppa Italia, maturata dopo 120 minuti e in cui la Sampdoria ha detto la sua.

Non dobbiamo rimproverarci niente – dice il mister – se vinci queste partite ti dai uno spessore e una credibilità diversa, ma non abbandoniamo la nostra ambizione, è stato bravo il Milan. Devo commentare una sconfitta e faccio fatica”.

La partita è stata sostanzialmente equilibrata, il rammarico sta nelle conclusioni sbagliate, con Reina che ha fatto ottime parate: “Siamo stati imprecisi – sottolinea Giampaolo – se non fai gol non vinci, ma non me la sento di rimproverare”.

Entrambe le squadre hanno fatto fatica nel finale: “Ho detto ai ragazzi di non forzare le giocate, perché il rischio era di allungarsi, giocare 120 minuti a ritmo intenso non era semplice, ci siamo arrivati coi cerotti nel finale”.

Il campo rizollato ha visibilmente dato qualche problema, ma per Giampaolo “diventerà di buona qualità, deve assestarsi, far presa, rispetto a prima è migliore, ci sta, è stato messo a posto due giorni fa”. Intanto il mister aggiorna sulle condizioni di Linetty: “Ha avuto un problema alla caviglia, spero possa recuperare già da martedì, le condizioni esatte non le conosco”.