Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Eccidio di San Martino, anche l’Anpi all’attacco del presidente di municipio Falcidia

L'amministratore pubblico, leghista, non ha voluto partecipare a un evento legato alla storia della Resistenza

Genova. L’Anpi scrive direttamente al sindaco di Genova Marco Bucci per sottolineare la mancanza del presidente del municipio Centro Ovest, Renato Falcidia (Lega) alla commemorazione dell’eccidio di San Martino e quindi dei carabinieri Spataro e Jursé, che rifiutarono di sparare a un gruppo di cittadini.

“La mancata presenza – senza spiegazioni plausibili – del presidente del Municipio Centro ovest alla commemorazione di Spataro e Jursé rilancia i dubbi sulle reali convinzioni della maggioranza comunale – scrive l’Anpi provinciale – ebbene, il presidente del municipio Centro Ovest Renato Falcidia, esponente della Lega, ha ritenuto di non partecipare alla manifestazione, conclusa dal presidente dell’Anpi provinciale Massimo Bisca, senza spiegazioni e senza mandare nessun rappresentante municipale”.

Falcidia ha ribattuto alle critiche asserendo che, a suo vedere, democrazia è anche non andare a questo genere di eventi. Perchè, ha detto, erano presenti centri sociali e c’era “il cappello” della sinistra. “Ma è qui che sbaglia – dice l’Anpi – il ruolo che ricopre gli è garantito dalla Costituzione che lui, in questa maniera, irride”.

La domanda che Anpi pone è diretta al sindaco di Genova, Marco Bucci: “Le posizioni di Anpi e di tutti i cittadini genovesi che si riconoscono nei valori antifascisti custoditi nella Costituzione, è chiara. Lo è meno quella di una maggioranza comunale che, diversamente da quanto asserito con il voto anche dal sindaco stesso e dal consiglio comunale, sembra avere nei confronti dell’antifascismo e della memoria collettiva della città un atteggiamento a corrente alternata”.