Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto sicurezza, presidio per “aprire i porti” e contro schieramento Bucci: “Contrasta con nostra storia”

Lunedì 7 gennaio in piazza De Ferrari

Genova. “Alla follia disumana dei porti chiusi del Governo rispondiamo con Genova città aperta, città di mare, di scambi, di culture differenti che si incontrano, ma soprattutto di umanità”. Con queste parole inizia il volantino che pubblicizza il presidio contro il decreto sicurezza, organizzato per lunedì 7 gennaio dalle ore 18 in piazza De Ferrari

“Purtroppo Marco Bucci ha deciso, a differenza di altri sindaci, di schierarsi a favore del decreto sicurezza di Salvini – si legge nel testo – Una scelta che contrasta con la storia e l’anima della nostra città”.

Per questo motivo Genova che Osa, insieme ai Giovani Democratici e a Sinistra Universitaria, chiama la piazza “per chiedere al governo di aprire i porti e accogliere chi ha bisogno. Per quella data pubblicheremo un dettagliato dossier sui migranti in Italia e, in particolare, a Genova, come strumento analitico per sviluppare politiche di segno opposto a quello della destra al governo”. Chissà se nel dossier ci sarà spazio anche per il decreto Minniti?