Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dal Rotary 170 mila euro per gli studi dei figli delle vittime di ponte Morandi

Domani la consegna dell'assegno in Comune a Genova

Genova. 170 mila euro che permetteranno, o almeno aiuteranno, i figli delle vittime di ponte Morandi a proseguire nei loro studi con qualche difficoltà in meno. E’ il contributo raccolto dal Rotary International per il sostegno temporaneo a quelle persone che, nel crollo di ponte Morandi del 14 agosto, hanno perso il capofamiglia.

La consegna del contributo avverrà domani, lunedì 14 gennaio, a 5 mesi dal disastro in Comune di Genova. Insieme al governatore del distretto 2032 Rotary International, Gian Michele Gancia, l’assessore comunale al Bilancio Pietro Piciocchi.

Il Comune di Genova, a sua volta, ha emanato una delibera di giunta che prevede l’attivazione di diversi aiuti per le famiglie delle 43 vittime ad esempio sgravi sui tributi, esenzioni dalle tariffe di ristorazione scolastica e altre agevolazioni con un occhio particolare ai bambini. La delibera stabilisce per i figli minori delle vittime l’annullamento delle spese per ristorazione per l’anno scolastico 2018/19, e la sospensione, per lo stesso anno scolastico delle richieste di pagamento di tutti i debiti pregressi. Vengono previste una riserva di posti per poter accedere a nidi e scuole materne e l’aiuto di assistenti sociali per la cura dei bambini, delle persone anziane o con disabilità, e per l’inclusione lavorativa. In alcuni casi il Comune metterà a disposizione abitazioni o contributi per l’affitto come per gli sfollati. L’amministrazione comunale aveva sostenuto anche tutte le spese sostenute dalle famiglie per trasporti funebri e sepolture.