Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carige, la commissione Ue dà il via libera al piano di sostegno del governo

Ieri l'ennesimo declassamento da parte di Fitch. La prossima settimana potrebbe essere presentato il nuovo bond con la garanzia di stato

Più informazioni su

Bruxelles. Via libera della Commissione europea al piano di Stato per il sostegno pubblico alla liquidità di Banca Carige. Per la Ue, il programma di supporto è “in linea con le regole sugli aiuti di Stato”. La domanda era stata presentata ieri e precede la presentazione, probabilmente la prossima settimana, del nuovo bond che avrà la garanzia dello Stato. Ancora non ci sono indirizzi ufficiali su scadenze e valore delle future obbligazioni. “La valutazione della Commissione Ue ha dimostrato che la misura è mirata, proporzionata e limitata nel tempo e nell’ampiezza”, scrive Bruxelles. La Commissione conclude quindi che “questo sostegno alla liquidità è in linea con la comunicazione bancaria del 2013”.

Banca Carige è pronta, intanto, ad azioni legali contro l’agenzia di rating Fitch che ieri ha deciso di abbassare ulteriormente il suo giudizio sull’istituto di credito genovese. Fitch ha tagliato il rating di banca Carige (da CCC+ a CCC) e il rating sul debito senior non garantito (da CCC + a CC). A giudizio dei commissari di Carige l’agenzia non ha compreso correttamente il senso dei “recenti avvenimenti” (il pian di salvataggio del governo, ndr) e si trova in “evidente incoerenza con quanto rappresentato in novembre e dicembre dalla stessa Fitch”.

Ieri intanto in audizione in commissione Finanza di Camera e Senato il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha chiarito che il governo auspica una “soluzione privata della crisi”, vale a dire che non sia lo Stato a nazionalizzare ma che si attende un soggetto interessato ad aggregare Carige. Soggetto che, per ora, non si è fatto avanti