Molto male

Altro che boom imminente, l’Italia è in recessione. Toti: “Governo sblocchi i grandi cantieri”

Dopo i dati diffusi dall'Istat

Giovanni Toti

Milano. “E’ una notizia molto preoccupante ma di cui c’era sentore già nell’ultimo trimestre dell’anno scorso”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti commenta i dati sul Pil diffusi oggi dall’Istat, aggiungendo che “ora siamo in recessione e non più in stagnazione” .

Interpellato a margine di un incontro sulle infrastrutture della FenealUil Lombardia, Piemonte e Liguria, Toti individua “tre fattori: il calo dell’economia mondiale, cui l’Italia non può ritenersi avulsa; il fatto che tanti cantieri nel nostro Paese sono bloccati e il governo ha promesso di sbloccarli, ma per ora non vedo provvedimenti di legge; l’incertezza che si è creata in termini normativi e di stabilità politica”.

In questa situazione, aggiunge Toti, è “ovvio che il sentimento diffuso delle imprese sia l’incertezza, quindi non si fanno investimenti”.

Più informazioni

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.