Quantcast
Richiesta precisa

65 mezzi Amiu fermi in rimessa per mancanza di pezzi di ricambio, il sindacato Usb lancia l’allarme

"Non abbiamo neppure le scope e i capi di vestiario, e vogliamo capire perché", scrive il sindacato di base alla direzione dell'azienda che si occupa di gestione dei rifiuti

Genova. 65 mezzi in rimessa, fermi, per mancanza di pezzi di ricambio. Il sindacato di base Usb in Amiu lancia l’allarme per la carenza di mezzi e chiede alla direzione dell’azienda che si occupa della gestione dei rifiuti nel Comune di Genova urgenti chiarimenti e interventi.

In questi giorni – scrive il sindacato in una lettera indirizzata alla direttrice generale di Amiu Tiziana Merlino – “la carenza della dotazione strumentale ha raggiunto livelli di guardia”. La penuria riguarda diversi aspetti, dalla carenza di olio motore agli attrezzi manuali (scope, palette) fino ad arrivare a capi di vestiario e fascette di plastica.

“Una situazione allarmante – continua l’Usb – che impone un intervento immediato da parte dell’azienda e un altrettanto immediato chiarimento sulle cause di questa situazione disastrosa e sulle misure che intende adottare per rimediare tempestivamente e rispristinare condizioni di lavoro adeguate”.

Più informazioni