Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una delegazione del Senato francese in visita alla prefettura di Genova e ai luoghi del disastro del Morandi

Più informazioni su

Genova. Il prefetto di Genova ha incontrato una delegazione del Senato francese in visita presso l’area interessata al crollo del Ponte Morandi. Nella mattinata di oggi il presidente della commissione per la pianificazione del territorio e dei trasporti, Hervé Maurey, il Vicepresidente, Patrick Chaize, i senatori Christine Lanfranchi Dorgal, Jean-Michel Houllegate, Nadia Sollogoub, l’amministratore del Senato Julien Dabadie, dal Consigliere per l’industria e lo sviluppo sostenibile dell’Ambasciata di Francia in Italia, Florent Moretti, accompagnata dal Console Generale di Francia a Milano, Cyrille Rogeau, e dal Console Onorario a Genova, Luc Pénaud – hanno visitato l’area interessata al crollo del Ponte Morandi, insieme al Prefetto Fiamma Spena e al Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Fabrizio Piccinini.

Successivamente, i parlamentari francesi si sono recati presso il Palazzo del Governo per un momento di confronto svoltosi presso la Sala di Protezione Civile, nel corso del quale il Prefetto ha illustrato l’attività posta in essere dal Centro di Coordinamento dei Soccorsi nella fase immediatamente successiva al crollo del viadotto, dando conto anche della complessa attività messa in campo da tutte le componenti del sistema di protezione civile.

Il Prefetto ha, poi, tracciato il quadro delle misure poste in essere dalle istituzioni locali per l’assistenza ai familiari delle vittime e ai nuclei familiari sfollati, nonché le iniziative a supporto delle numerosissime imprese danneggiate dall’evento e per il superamento delle criticità legate alla viabilità e, quindi, alla mobilità delle persone.

Particolare attenzione è stata riservata alla strategicità dell’infrastruttura nel sistema dei collegamenti sia in ambito cittadino sia verso il nord Europa, al volume dei traffici quotidiani da e verso la Francia, e alle viabilità alternative individuate a seguito del crollo per sopperire alla notevole concentrazione del traffico veicolare, specie quello dei mezzi pesanti, sulla viabilità ordinaria.

L’incontro ha costituito altresì l’occasione per un confronto sulla più generale problematica della gestione delle emergenze e sugli strumenti di prevenzione da adottare per limitare gli effetti negativi sulla popolazione di calamità ed eventi avversi.

La delegazione del Senato francese, a conclusione della visita, nel rivolgere il proprio ringraziamento per la dettagliata esposizione che ha permesso loro una più approfondita disamina degli eventi occorsi, ha manifestato il proprio apprezzamento per la prontezza di risposta mostrata dalle istituzioni locali in occasione del crollo del Ponte Morandi e per l’efficiente organizzazione della macchina dei soccorsi.