Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Toti presenta il bilancio 2019-2021: “Spesa e investimenti per non lasciare nessuno indietro”

In settimana inizierà la discussione, il Pd presenta domani il "bilancio ombra"

Più informazioni su

Genova. Difesa del suolo, contrasto al dissesto idrogeologico e ambiente, ma anche sanità, supporto allo sviluppo economico, turismo. Su queste direttrici, tra le altre cose, si muove il bilancio previsionale della Regione Liguria per il triennio 2019-2021 illustrato stamani da Giovanni Toti, presidente della Regione, nella relazione che dà il via a oltre una settimana di discussioni in consiglio, in modo particolare a partire da giovedì.

“Meno tasse, più investimenti, più lavoro e più equità – riassume Toti – affinché nessuno resti indietro. Per il 2019 sono previsti interventi per un importo pari a 40,7 milioni di euro: nel dettaglio viene finanziato un ampio programma di sostegno ad un sistema integrato di sicurezza urbana per un milione di euro in collaborazione con le prefetture e gli enti locali liguri; vengono destinati 6,7 milioni di euro per importanti progetti infrastrutturali nella città di Genova; 6,4 milioni di euro sono programmati per i progetti di riqualificazione urbana nella città della Spezia; 2,4 milioni affinché la città di Savona completi un articolato piano di interventi nel centro storico cittadino; viene dato ulteriore impulso al piano regionale di difesa del suolo con oltre 2 milioni di euro e si finanzia con oltre 1 milione di euro un programma di interventi per il risanamento e la qualità dell’aria e per opere di bonifica ambientale. Viene garantito inoltre lo stanziamento regionale di 10 milioni di euro per l’insediamento della facoltà di Ingegneria alla collina degli Erzelli e sono stati stanziati infine altri 9,3 milioni di euro per ulteriori investimenti infrastrutturali nell’ambito del Fondo Strategico Regionale 2019.

Questa invece la spesa (al netto delle partite di giro, prevista nel bilancio regionale per l’anno 2019 ammonta complessivamente a 5.176 milioni di euro). Le voci più rilevanti riguardano i 64,8 milioni di quota discrezionale nell’ambito delle risorse per la Tutela della Salute, 49,9 per il trasporto pubblico, 41,2 per le politiche sociali. 18,8 milioni per interventi in materia di Assetto del Territorio ed Edilizia Abitativa, 14,1 milioni per interventi in materia di Sviluppo sostenibile e Tutela del Territorio e dell’Ambiente, 19,4 milioni destinati alle politiche di Sviluppo Economico e Competitività. Infine, onde garantire l’autonomia finanziaria e contabile del Consiglio regionale è stabilito lo stanziamento di 24,2 milioni di euro destinato alla copertura del fabbisogno necessario al funzionamento del Consiglio.

La Liguria, ha spiegato Toti, ha visto un aumento dei posti di lavoro e una lieve crescita dell’economia, ma anche disastri come quelli legati alle emergenze meteo o la vicenda del ponte Morandi. “In questo quadro che presenta “luci ed ombre” il bilancio per triennio 2019 – 2021 si pone l’obiettivo sfidante di sostenere la crescita della nostra Regione”, scrive il governatore ligure nella sua relazione.