Quantcast
Pallanuoto

Serie A1, un Bogliasco rimaneggiato cede al Posilliporisultati

Ai liguri non riesce il cambio di rotta

pallanuoto

Bogliasco. Un Bogliasco in formazione ancora una volta largamente rimaneggiata e ricca di giovani si ferma a Casoria, cedendo 11 a 6 al Posillipo.

I napoletani non si fanno scrupoli nell’approfittare della difficile situazione dei biancazzurri e chiudono la pratica già nei primi otto minuti di gioco, arrivando alla sirena avanti 3 a 0. Il Bogliasco prova a scuotersi nella seconda ripresa risalendo per due volte fino al meno 1 grazie ai gol di Puccio, Monari e Di Somma, ma i partenopei riescono a mantenere invariato il divario fino a metà gara.

Nella seconda parte il Posillipo, nonostante le ottime parate di Di Donna, incrementa il proprio bottino rendendo vane le realizzazioni ospiti di Puccio nel terzo e di Ferrero e Monari nel quarto tempo.

Una sconfitta comunque dura che per Daniele Magalotti non ha alibi: “È stata in assoluto la peggior prestazione della stagione. È vero che avevamo molte assenze e che la nostra coperta è sempre molto corta però gli errori che abbiamo commesso già nei primi minuti dimostrano come i nostri problemi non siano fisici ma esclusivamente mentali. Purtroppo ancora una volta non siamo riusciti a mettere in vasca al sabato le cose ottime che riusciamo a fare nel corso della settimana. Sembra che appena scendiamo in acqua in noi si spenga l’interruttore”.

Il tabellino:
CN Posillipo – Bogliasco Bene 11-6
(Parziali 3-0, 3-3, 4-1, 1-2)
CN Posillipo: Sudomlyak, Kopeliadis 1, Di Martire 2, Picca, Silvestri, Di Martire, Marziali 2, Rossi 2, Papakos, Scalzone 1, Manzi 2, Saccoia 1, Negri. All. Brancaccio.
Bogliasco Bene: Prian, Ferrero 1, Di Somma 1, Sciallero, Bini, Ravina, Gambacorta, Monari 2, M. Guidi, G. Guidi, Puccio 2, Lanzoni, Di Donna. All. Magalotti.
Arbitri: Scappini e Dantoni.
Note. Uscito per limite di falli M. Guidi nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 5 su 10 più 1 rigore segnato, Bogliasco 1 su 9.