Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rivasamba, Athletic Liberi e Real Fieschi: è fuga per tre risultati

Il trio racchiuso in 3 punti allunga sulle inseguitrici che restano lontane. Vittorie pesanti per Goliardicapolis e Casarza in coda

Dopo dodici giornate di campionato in Promozione Girone B tre squadre sembrano avere un passo doppio rispetto al resto delle contenti. Si tratta di Athletic Liberi, Rivasamba e Real Fieschi. I sestrini non mollano la vetta della classifica da quando vi sono saliti e con il roboante poker rifilato alla malcapitata Burlando, in un testa-coda improponibile per valori, gioco e classifica, lanciano un segnale forte alle pretendenti al trono: sarà dura.

Soprattutto perché gli arancioneri possono contare su un Gennaro Marasco in grande spolvero che nelle ultime uscite è andato crescendo fino alla doppietta con cui, al 25° e al 50° spiana la strada ai suoi in quel di Genova. Vottero e Salano colpiranno poi al 78° e all’80° per completare l’opera sestrina che colleziona così l’ottava vittoria di un campionato fin qui quasi perfetto in cui non è mai arrivata una sconfitta in 12 gare.

Non molla la presa il Real Fieschi che resta a -2 grazie alla vittoria interna sul Forza e Coraggio che si concretizza nel secondo tempo grazie ad una prova di grande maturità. Infatti i biancoblù vanno in vantaggio con Lessona al 38°, ma nella ripresa vengono raggiunti da Cagetti che illude gli spezzini. Al 77° Gandolfo riporta avanti i cogornesi che poi tengono duro e colpiscono ancora in contropiede al 95° nuovamente con il suo numero 10.

Meno roboante, ed anche più faticosa, la vittoria esterna dell’Athletic Liberi, che espugna Campomorone con il colpo di testa di Grosso al 67°. I valligiani per tutto il primo tempo avevano gestito la partita facendosi preferire con un colpo di testa di Stabile, fuori di poco e una spettacolare girata di Salas che non trova lo specchio della porta. Sicuramente sul finale ha inciso il doppio giallo rimediato in mezzora da Musso che costringerà i campomoronesi a chiudere sotto di un gol e di un uomo.

Queste le prime tre mentre perde terreno il Golfo Paradiso che scivola a -6 dal terzo posto e viene superata in classifica dal Little Club che si impone sul Cadimare grazie alla doppietta di Luca Corallo che rilancia al quarto posto i rossoblù. Per i recchelini invece un campionato troppo discontinuo che al momento non permette ai biancoazzurri di puntare in alto. A La Spezia contro la Don Bosco arriva un pareggio inaspettato sia per valori in campo che per il momento dei salesiani che dopo un avvio promettente sono finiti in zone non del tutto tranquille.

Recchelini in vantaggio al 20° con Tazzer che ribadisce in rete una clamorosa traversa su punizione di Aprile. I granata reagiscono e al 40° Valletta trova il pari su rigore. In avvio di secondo tempo Massaro marca visita con il gol dell’1-2, ma è ancora un rigore, di nuovo a 5’ dalla fine a rimettere in parità la gara. Dal dischetto va Pannone che è freddo e fissa 2-2.

Vittoria che dà respiro per la Goliardica che espugna il campo del Canaletto grazie al gol di De Martini al 60°. I granata salgono quindi a 15 punti agganciando il Campomorone e a pari punti con la Don Bosco. Vittoria ancora più importante alla luce del ko interno dell’Ortonovo per mano del Casarza che dà segnali di risveglio. Rete decisiva di Oneto al 25° che permette ai granata di guadagnare ben due posizioni in classifica uscendo dalla zona “rossa”.