Sabato mattina

Rissa a colpi di forbice davanti alla discoteca, ancora grave il 34enne ferito a Sampierdarena

Arrestato e ora in carcere a Marassi con l'accusa di tentato omicidio un uomo di 29 anni, i fatti in largo Jursé

Pattuglione Laigueglia stradale

Genova. Resta intubato in gravi condizioni all’ospedale San Martino, dove è ricoverato, l’ecudoriano di 34 anni ferito con un colpo inferto con le forbici al termine di una lite all’uscita dalla discoteca. In carcere a Marassi, con l’accusa di tentato omicidio, un 29enne colombiano.

I fatti sono avvenuti ieri mattina in largo Jursé, a Sampierdarena, dopo che i due hanno iniziato a litigare nel circolo privato Super Vip di vico Bozzolo, un locale già altre volte al centro di guai per via di risse ed episodio di disturbo della quiete pubblica, tanto che più volte si è valutata la sospensione della licenza.

La lite tra i due avventori sarebbe divampata per futili motivi, gelosie legate a una ragazza, ma soprattutto per il “sottofondo” alcolico dei due protagonisti. A cercare di sedare gli animi, inutilmente, la fidanzata e la sorella dell’ecuadoriano ferito.

Più informazioni

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.