Quantcast
Prevenzione

Più pattuglie a piedi e unità speciali antiterrorismo, ecco il Natale sicuro grazie ai carabinieri fotogallery

Due squadre al mattino e due al pomeriggio presidieranno le zone strategiche del capoluogo ligure

Genova. “Abbiamo servizi rafforzati, oltre a quelli classici di controllo del territorio, molte pattuglie a piedi, che sono quelle che servono, ma anche unità speciali, come quelle che abbiamo messo in campo in Piazza De Ferrari, in occasione dei mercatini”.

Riccardo Sciuto, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Genova, spiega così il dispositivo di sicurezza messo in atto a Genova in occasione delle festività natalizie che vede anche la presenza di unità speciali, due squadre al mattino e due al pomeriggio, che presidiano le zone strategiche del capoluogo ligure.

“Sono unità che hanno un addestramento particolare – spiega Sciuto – e che intervengono in caso di reati particolarmente gravi o in caso di attacchi terroristici. Squadre che dipendono dai comandi provinciali e dai battaglioni mobili, come le squadre operative di supporto ma che, a differenza di molte unità speciali, che intervengono solo se accade qualcosa, sono itineranti”

Le squadre, quindi, sono impiegate sul territorio assieme alle pattuglie tradizionali, per vigilare nei luoghi di maggiore affollamento. “Queste unità hanno percorsi dedicati è presidiano monumenti, siti importanti, musei e piazze, percorsi dove si incontra molta gente. Credo che la cittadinanza possa sentirsi più sicura”.