Le polemiche

Più automobilisti che runner, sui social è polemica per la maratona di Genova fotogallery

Genova city marathon

Genova. Sono stati oltre 1500 i podisti che, questa mattina, si sono dati appuntamento sule, strade del capoluogo ligure per partecipare alla Genova City Marathon, un evento che mancava a Genova da 14 anni è che, in omaggio alle vittime di Ponte Morandi, si è allungato a 43 km, con un traguardo anche in via Fillak. 

Molti di più, o perlomeno molto più attivi su internet, gli automobilisti che, questa mattina, si sono trovati bloccati in una città che, oltre a essere divisa per il crollo del ponte, questa mattina lo era anche per la corsa podistica e, ciliegina sulla torta, anche per un guasto alla linea ferroviaria.

E se chi ha corso la maratona ha potuto apprezzare la città vista da spazi inconsueti per un podista, come la sopraelevata, chi doveva raggiungere il centro dal ponente cittadino ha trovato la brutta sorpresa, con strade chiuse e traffico, dove  possibile, deviato è, negli altri casi, dove le vie di collegamento non esistono più, bloccato.

Qualcuno ha segnalato code anche di un’ora e la protesta, ovviamente, si è spostata su Facebook dove le polemiche si stanno autoalimentando. Per adesso, a scrivere, sono stati gli automobilisti, che ingannavano il tempo in coda. Tra poco, finita la stanchezza post gara arriveranno le risposte dei corridori.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.