Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piaggio Aero, il governo vuole rifinanziare il “civile”: 2-3 mesi per il nuovo piano

Ieri l'incontro al Mise tra commissario e sindacati, ma Di Maio era assente

Più informazioni su

Genova. Il ministro Di Maio era assente e governo e commissario hanno di fatto rinviato a un successivo incontro a gennaio il punto della situazione.

Se da un punto di vista pratico il commissario Nicastro per venire incontro alle esigenze dei lavoratori ha deciso di anticipare al 21 di dicembre lo stipendio del mese e anche la quota di tredicesima che fin grado di pagare (un dodicesimo, il resto va autorizzato dal giudice), rispetto al futuro il Governo ha informato i sindacati “che sta lavorando per una rimodulazione del finanziamento ( i famosi 766 Milioni) non per cambiare l’importo ma per “aumentare” il valore del civile – spiega Antonio Caminito, Fiom Cgil – quindi non più finanziamento solo per P2HH ma per sviluppare produzione sia militare che Civile. Per presentare questo piano pare che il governo abbia bisogno di due-tre mesi”.

La Fim Cisl, tramite il segretario Alessandro Vella giudica “un segnale negativo” l’assenza all’incontro del ministro Di Maio., “anche perché dall’incontro non è emersa nessuna novità sostanziale se non che bisogna ancora aspettare 3 mesi per un avvallo al finanziamento e per una rimodulazione dello stesso. Significa arrivare a ridosso delle elezioni europee. A questo punto, non vorremmo che il Ministro Di Maio per ragioni puramente ideologiche legate al programma elettorale del suo partito continui a ritardare il progetto sui droni, come successe per l’Ilva. Se così fosse sarebbe gravissimo”.