Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Oregina, un “ambulatorio sociale” al posto dei negozi abbandonati fotogallery

Più informazioni su

Genova. Potrebbe spuntare anche un ambulatorio per le piccole emergenze infermieristiche, con volontari che possano fare le iniezioni o misurare la pressione, o la glicemia, tra le ex botteghe di Via Paolo della Cella, nel quartiere di Oregina a Genova. Il progetto rientrerebbe, infatti, tra quelli che hanno permesso la riqualificazione dei negozi dismessi, sotto il mercato di quartiere dei quali si sta concludendo la procedura di assegnazione.  

 Per adesso, infatti, sono stati messi a bando e già assegnati 4 locali che sono passati da aree molto degradate del quartiere, i negozi erano abbandonati in alcuni casi anche dagli anni ‘90, a punti di incontro del mondo associazionistico del quartiere. Spazi che sono stati assegnati a canone agevolato a cooperative e associazioni che hanno, come obiettivo, progetti sociali sul territorio,

Nei locali, auindi, hanno trovato spazio realtà come l’associazione Anteas, che sta mettendo a punto il progetto sanitario, le guardie eco zoofile dell’Oipa, organizzazione internazionale Protezione Animali, ma anche Oregina In Rete, Rotonda sul Righi e Arte in Palco, che realizza, ogni anno, lo spettacolo celebrativo del X Dicembre, giorno dello scioglimento del voto per la cacciata degli austriaci nel santuario di Oregina. 

Resta ancora una vetrina libera, per la quale, fino all’11 gennaio, resterà aperto il bando, che permetterà di completare l’operazione di restilyng della strada. Anche in questo caso il bando è rivolto ad “Associazioni o Cooperative culturali, sportive e di promozione sociale regolarmente costituite che svolgano la loro attività sul territorio del Comune di Genova. Tali soggetti potranno presentare domanda singolarmente o uniti in una rete di scopo finalizzata alla condivisione dei locali”.