Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lutto per il porto di Genova, è morto l’armatore Aldo Grimaldi

Ex presidente Confitarma e presidente della holding, aveva 96 anni

Più informazioni su

Genova. E’ morto stamani all’età di 96 anni l’armatore Aldo Grimaldi. Presidente della Grimaldi Holding, membro del cda della Siat (oggi del Gruppo Unipol), era presidente del Consorzio Grimaldi Group. Ex presidente di Confitarma, nel 2011 gli è stato assegnato il ‘Cristoforo Colombo award’, riconoscimento dello shipping internazionale che il Lloyd’s List assegna ogni anno non solo alla carriera di illustri personaggi del settore ma anche a coloro che continuano a operare con innovazione, lungimiranza e visione del mercato.

Le esequie sono previste per lunedì alle 11, nella chiesa di Sant’Antonio a Boccadasse.

“Con la scomparsa di Aldo Grimaldi – scrive il sindaco di Genova Marco Bucci in un messaggio di cordoglio – Genova perde non solo uno dei più importanti armatori italiani ma anche un eminente innovatore del settore marittimo che seppe sempre anticipare i tempi. Un grande genovese di adozione, che con la sua lungimiranza, il suo impegno e la sua professionalità seppe rendere il gruppo Grimaldi una tra le compagnie di navigazione di maggiore rilievo in Italia e in Europa e non abbandonò mai Genova. Gliene saremo per sempre grati e lo ricorderemo anche per questo. Il mio pensiero in questo momento va alla sua famiglia a cui esprimo sincera vicinanza e cordoglio a nome mio personale e di tutta la città”.

Il Presidente Giovanni Toti, con tutta la Giunta, “esprime il cordoglio della Regione Liguria per la morte di Aldo Grimaldi. Figura fondamentale dello shipping italiano del dopoguerra, alla guida del gruppo Grimaldi ha contribuito alla crescita del porto di Genova, sua città d’adozione, sia come terminalista che come armatore”.

“La Uil della Liguria esprime cordoglio per la scomparsa di Aldo Grimaldi che ha rappresentato un punto di riferimento per lo sviluppo del Paese. La Liguria perde un grande imprenditore del mare, ma raccoglie l’ esperienza e il suo esempio per disegnare il futuro di un settore che rimane tra i principali sia sul territorio che in Europa”, dice Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria.