Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Entella vince a Carrara, Boscaglia: “Abbiamo fatto tutto bene”

Il presidente Gozzi: "Una vittoria importante al cospetto di una squadra molto forte, un successo che voglio dedicare ai nostri tifosi"

Chiavari. Continua la marcia dell’Entella che a Carrara conquista 3 punti pesanti, confermandosi gruppo compatto capace di adattarsi a qualsiasi situazione tattica e tecnica. Quella di ieri era sicuramente una gara dal coefficiente di difficoltà altissimo. I toscani, che sono stati a lungo capolista, hanno il migliore attacco del campionato, che va al di là delle individualità di spicco come Tavano e Maccarone; quello di Baldini è un calcio spregiudicato che tuttavia mantiene un certo equilibrio tra i reparti. Boscaglia proprio nelle ore che precedevano la partita ha dovuto rinunciare a Nizzetto ed Eramo, costretti a letto da un virus intestinale; in campo dal primo minuto Icardi e Ardizzone, anch’egli non al meglio.

 Presidente Gozzi

Il mister commenta: “Abbiamo fatto tutto bene. Abbiamo fatto una grande fase di non possesso e quando avevamo palla sapevamo che era difficile giocare manovrando, abbiamo lavorato molto in profondità. Abbiamo fatto molto bene, sin dai primi minuti, ribattendo colpo su colpo. Siamo stati bravi a passare in vantaggio ma soprattutto a gestire bene le situazioni delle loro ripartenze, delle loro giocate in profondità, il miglior attacco del campionato, sicuramente non permettergli più di uno o due tiri in porta è tanta roba ed il merito è soprattutto dei ragazzi, che hanno interpretato la partita nel migliore dei modi, soprattutto la gestione degli ultimi quaranta metri benissimo, cercando di stare sempre alti, lavorando molto, assorbendo la profondità, quindi con un grande lavoro di elastico difensivo continuo. Di contro quando avevamo palla abbiamo sfruttato tutte le situazioni che ci sono capitate”.

“Abbiamo concesso poco – prosegue -, qualche calcio d’angolo, qualche calcio di punizione, ma era normale perché loro comunque hanno lavorato moltissimo con la forza d’inerzia e noi magari ci siamo abbassati un po’ di più. Poi hanno cominciato a fare i cambi gioco continui e proprio per questo motivo abbiamo messo un centrale in più, per avere appunto gli esterni sempre sulla riga. A quel punto abbiamo veramente sofferto poco, anzi in ripartenza abbiamo sfiorato più volte il 3 a 0”.

I sostituti degli assenti si sono fatti trovare pronti. “E’ quello che vogliamo, quello per cui lavoriamo. Naturalmente Nizzo ed Eramo sono giocatori importantissimi per noi, però hanno avuto un problema. Anche Ardizzone ieri è stato male, oggi ha recuperato, non era al 100% però eravamo un po’ in emergenza quindi ha giocato, ha fatto i suoi cinquanta/sessanta minuti bene. Però il gruppo ha risposto come deve rispondere. Questo è un gruppo che si sente importante nei suoi elementi. Li facciamo sentire importanti, anche perché è giusto che sia così: stanno girando tutti, stanno lavorando tutti in un certo modo ed è giusto che ognuno prenda anche i meriti quando entra in campo”.

Merita una menzione la partita di Paolucci. “E’ stato preso per questo, sta facendo il suo – sottolinea Roberto Boscaglia -. Per me sarebbe una sorpresa se non facesse questo, è quello che mi aspetto da lui: è un giocatore di valore assoluto per questa categoria, un giocatore di esperienza, di quantità infinita”.

Si giocherà domenica, poi sarà di nuovo vacanza. “Non vediamo l’ora, ma soprattutto non vediamo l’ora di riscendere in campo per cercare di prendere tre punti, sapendo che sarà una partita dura, tosta. Dobbiamo lavorare molto sulla testa perché alla vigilia delle vacanze ci possono essere sempre sorprese e noi le sorprese non le vogliamo” conclude l’allenatore.

Dany Mota Carvalho, autore della prima rete, dice: “Oggi sapevamo che era più che una battaglia, era una guerra e che su questo campo è sempre difficile fare punti. Oggi penso che siamo stati una grande squadra, come sempre. Di solito siamo sempre tutti uniti ed oggi abbiamo dimostrato in campo che siamo qua per fare una stagione molto importante”.

C’è stato spazio per numerose ripartenze dell’Entella. “Abbiamo preparato la partita anche per quello, sulle ripartenze potevamo fare molto male e abbiamo fatto due gol, poi abbiamo avuto occasioni per fare altri gol. Sul 2 a 0 basta solo che arrivi un gol così a caso che si rimettono subito in partita, quindi ho cercato di aiutare la squadra come faccio sempre e penso che siamo stati squadra. Io sono sempre qua, per loro”.

Ora l’ultima partita del 2018, poi vacanza. “Contro il Gozzano dobbiamo dare il tutto per tutto dato che è l’ultima partita di quest’anno e vogliamo finirla bene, coi nostri tifosi. Cerchiamo i tre punti come sempre” conclude l’attaccante.

Il presidente Antonio Gozzi dichiara: “Una vittoria importante al cospetto di una squadra molto forte, un successo che voglio dedicare ai nostri tifosi che ci hanno seguito in tanti anche a Carrara in un giorno di festa. Voglio applaudirli e ringraziarli simbolicamente uno per uno. In campo ho ammirato un gruppo capace di lottare dal primo all’ultimo minuto, stringendo i denti e dando prova di compattezza e cuore. Ho visto veri combattenti. Ora tutti al Comunale per sostenere la nostra squadra nell’ultima fatica con il Gozzano, domenica alle 12,30, e chiudere con il sorriso un anno molto difficile”.