Quantcast
La storia

“Faccio il lavoro più bello del mondo, mi pagano per viaggiare”: il sogno di Monica e Joshua

I due ragazzi, impiegati su una nave da crociera, scatteranno in ogni tappa una foto con la bandiera della Liguria

Liguria. “Pagati per fare il giro del mondo, il lavoro più bello”. E’ la storia di due giovani liguri, Joshua e Monica, che salperanno il prossimo 5 gennaio 2019 sulla Costa Luminosa con una mission particolare: “Vogliamo portare la nostra amata regione in giro per il mondo con noi e abbiamo comprato una bandiera della Liguria per scattare una foto in ogni luogo del nostro itinerario”.

A raccontarlo sono Joshua, 30enne di Pietra Ligure, e Monica, 27 anni, sua collega di Albenga. Lui lavora per la compagnia di navigazione da due anni mezzo, lei già da tre anni: entrambi sono pronti a partire per la prima volta nella lunga e affascinante crociera “all around the world”. Il Giro del mondo durerà 106 giorni e accompagnerà gli ospiti in 3 oceani con la visita a 41 destinazioni.

Certo il sogno di tanti viaggiatori, ma occasione anche per quanto lavorano nel settore: “E’ senz’altro faticoso, a volte si lavora 10-11 ore e mentalmente è difficile staccare dal lavoro in quanto comunque rimani quasi sempre a bordo, tuttavia rimane una esperienza lavorativa unica che ti consente di vedere tantissimi posti con un solo itinerario” raccontano i due giovani, pronti a salire a bordo tra il personale dell’azienda crocieristica.

“Per noi rappresenta una scelta di vita oltre che lavorativa, sicuramente diversa rispetto a lavori diciamo ordinari. Da un lato quando viviamo in nave e durante il viaggia ci sembra di vivere una vita parallela rispetto ai nostri amici, ma dall’altro quando rientriamo sentiamo di aver acquisito quel valore aggiunto di esperienza di vita che altri nostri coetanei non possono avere” spiegano i due giovani.

“In nave le giornate sono molto lunghe e frenetiche, i momenti di riposo e relax ci sono ma sono rari e devi saperteli godere appieno. E’ dura, non stacchi quasi mai, ma l’esperienza vissuta di posti e luoghi nuovi vale ogni fatica”.

“Consigliamo il lavoro in nave? Sicuramente sì, meglio iniziare da giovane quando si hanno più energie, magari tra i 20 e 25 anni…”.

“Personalmente ho passato cinque anni in attesa di una chiamata di Costa, credo di aver mandato una ventina di curriculum, alla fine mi è andata bene e sono davvero contento” conclude Joshua.

Ora dal 5 gennaio prossimo i due sono pronti per la loro impresa, pronti a portare in giro per il mondo l’immagine della Liguria: uno scatto per ogni tappa della crociera.