Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Domani arriva la neve, allerta gialla in val Trebbia e val d’Aveto

Più informazioni su

Genova. Fa freddo in Liguria, soprattutto nelle zone interne. Dopo un sabato caratterizzato da tempo stabile e ventilato, in calo nel pomeriggio, è destinata ad  arrivare una perturbazione atlantica più umida. Lo scorrimento di questo strato d’aria su quella fredda preesistente determinerà domani precipitazioni piovose lungo la costa e nevose nell’entroterra. 

Per questo ARPAL, anche alla luce degli ultimi aggiornamenti previsionali, ha emanato per domenica 16 dicembre l’ALLERTA GIALLA PER NEVE, dalle 14.00 sulla zona D (Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida) e dalle 18.00 sulla zona E (Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia).

L’allerta terminerà alla mezzanotte fra domenica e luned, anche se domani mattina verranno effettuate nuove valutazioni: con questo fenomeno meteorologico infatti bastano variazioni anche solo di mezzo grado per trasformare pioggia in neve, e viceversa.

Questo l’avviso meteorologico odierno:

OGGI, sabato 15 dicembre, venti localmente forti (40-50 km/h) dai quadranti settentrionali su ABC in attenuazione nel pomeriggio. Locali condizioni di disagio fisiologico per freddo in particolare nelle zone interne.

DOMANI, domenica 16 dicembre, il passaggio di una perturbazione è associato a precipitazioni sparse in mattinata, più probabili su BD, tendenti a divenire diffuse dal pomeriggio con cumulate puntualmente significative. Quota neve in calo fino a fondovalle su DE nel pomeriggio, in serata possibili spolverate anche su interno di B fino a 300-400 m. Sui rilievi più interni di AC quota neve intorno 800-1000 m in calo in serata. Venti localmente forti (40-50 km/h) da Sud-Est su C e parte orientale di B, da Nord-Est su A e parte occidentale di B, in ulteriore rinforzo la sera.

DOPODOMANI, lunedì 17 dicembre, residue precipitazioni nelle prime ore con possibili spolverate nevose su D, interno di B e parte occidentale di E e deboli nevicate su parte orientale di E e rilievi più interni di C oltre 400-600 m. Tendenza ad esaurimento dei fenomeni in mattinata. Gelate diffuse sui versanti padani e localmente anche sull’interno di B nelle prime ore. Venti forti (50-60 km/h) e rafficati dai quadranti settentrionali su ABC e localmente su rilievi di DE, in attenuazione nella seconda parte della giornata. Locali condizioni di disagio fisiologico per freddo.