Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Derby ligure avvincente e combattuto: l’Entella prevale di misura risultati fotogallery

L'Albissola capitola ad una manciata di minuti dal termine per una rete di Diaw

Chiavari. Quindicesimo turno di campionato: in Serie C è il giorno del derby ligure. Albissola e Virtus Entella si sono affrontate su quello che in questa stagione è il campo di casa di entrambe, il Comunale di Chiavari. Secondo il calendario, oggi i locali erano i Ceramisti.

La partita rappresentava quasi un testacoda: la matricola di mister Bellucci è quartultima e deve lottare per salvarsi; i chiavaresi sono settimi, ma hanno la media punti migliore del girone, dovendo recuperare ancora numerosi incontri a causa del noto avvio posticipato del loro campionato.

Nonostante ciò, l’incontro è stato aperto ad ogni risultato fino all’ultimo istante. Le due squadre hanno dato vita ad una battaglia intensissima, costruendo entrambe numerose azioni da rete. Il risultato ha premiato la concretezza dell’Entella, che si è imposta per 1 a 0 grazie ad un gol di Diaw con la complicità di Rossini ad una manciata di minuti dal termine.

La cronaca. L’Albissola si schiera con un 4-3-3 con Piccardo; Calcagno, Nossa, Rossini, Oliana; Sibilia, Oukkhada, Bezziccheri; Martignago, Mahrous, Cais.

A disposizione del tecnico Claudio Bellucci ci sono Bambino, Albertoni, Sancinito, Balestrero, Gulli, Raja, Durante, Bartulovic, Damonte, Gargiulo, Oprut, Gibilterra.

Roberto Boscaglia presenta la Virtus Entella con un 4-3-1-2 con Massolo; Belli, Pellizzer, Baroni, Germoni; Paolucci, Nizzetto, Eramo; Adorjan; Mota Carvalho, Caturano.

Le riserve sono Paroni, Cleur, Zigrossi, Crialese, Di Paola, Benedetti, Icardi, Ardizzone, Petrovic, Diaw, Di Cosmo, Martinho.

Arbitra Davide Curti della sezione di Milano, coadiuvato da Antonio Vono (Soverato) e Cosimo Cataldo (Bergamo).

Prima del via viene osservato un minuto di silenzio per ricordare Gigi Radice.

I chiavaresi partono forte. Al 1° palla messa in mezzo da Nizzetto, la difesa locale respinge. Al 3° l’Entella dà vita ad un’azione intensa: cross di Belli dalla destra per Nizzetto, tocco per l’accorrente Paolucci che conclude, la difesa devia in angolo.

Al 4° Belli mette ancora in mezzo dalla destra, Eramo è ben appostato ma manca l’impatto col pallone.

L’Albissola prova ad affacciarsi nella metà campo rivale con una ripartenza; la difesa chiavarese recupera e frena l’iniziativa.

Al 7° Oliana perde palla in diresa, se ne impossessa Mota Carvalho che si allunga troppo la sfera: Piccardo la fa sua.

Al 9° va alla conclusione Adorjan: debole, facile la presa di Piccardo.

La partita è vivacissima, entrambe le squadre giocano a gran ritmo. All’11° contropiede dei Ceramisti, Cais prova il destro a giro ma non trova la porta mandando a lato di poco.

Poi, è subito Entella: Germoni mette in area, sponda di Caturano per Adorjan: conclusione a lato.

Al 14° Nizzetto scocca un destro potente: Rossini devia in angolo.

L’Albissola agisce di rimessa e sa rendersi pericolosa. Al 16° Sibilia lancia Cais, destro di prima intenzione e Massolo para. Il guardalinee segnala un fuorigioco.

L’Entella aumenta la pressione. Al 18° Nossa si oppone ad un cross di Adorjan; poco dopo Nizzetto cerca in area Caturano ed è ancora il numero 25 “locale” a dover allontanare.

Al 19° Nizzetto atterra Cais e viene ammonito.

La difesa albissolese ha il suo bel daffare per sventare i cross di Belli dalla destra e Germoni dalla sinistra, ma regge bene. Al 25° Nossa è bravo a chiudere Mota Carvalho, lanciato in area. Lo 0 a 0 non si sblocca.

Al 26° gran giocata di Mota Carvalho che in semigirata, su assist di Belli, spara un destro potente in porta: Piccardo respinge in angolo.

La squadra di mister Boscaglia continua a spingere. Bezziccheri intercetta un traversone di Caturano. Poi Nizzetto cerca lo stesso Caturano in area, ma l’attaccante non si capisce con Adorjan e l’azione sfuma.

Al 31° sinistro di Caturano: palla alta sopra la traversa. Al 32° conclusione dalla distanza di Paolucci: ancora alta.

Al 34° traversone di Belli, in area Nizzetto riceve e scaglia il sinistro: la palla è indirizzata verso la porta, ma nell’area piccola c’è Nossa che salva.

Gli albissolesi tornano a farsi vivi al 35°: palla rasoterra di Calcagno per Oukhadda che calcia a rete ma manda alto.

Al 36° l’Entella rischia: Germoni perde palla in favore di Martignago che cerca la conclusione, sul fondo.

Al 38° contropiede della formazione di mister Bellucci: palla da Sibilia per Mahrous, cross in area ma la difesa dell’Entella sventa in corner. Dalla bandierina palla in area, colpo di testa di Oliana: a lato.

Al 41° l’Albissola calcia il suo secondo corner, ma la retroguardia chiavarese respinge. Calcagno ci prova da distanza siderale e non trova la porta.

Al 43° Nizzetto mette in area, sul secondo palo Eramo colpisce di testa: fuori di poco. Al 45° palla da Eramo a Nizzetto: il suo sinistro è da dimenticare.

Nell’unico minuto di recupero c’è ancora un angolo per l’Albissola, ma non va a buon fine. Termina senza reti un primo tempo giocato ad elevata intensità.

Il secondo tempo parte senza sostituzioni. I Ceramisti partono in avanti e guadagnano subito un corner. Martignago cross in maezzo, Massolo allontana con i pugni.

Al 3° conclusione insidiosa col mancino di Mota Carvalho: Piccardo respinge, poi Rossini si rifugia in angolo. Dal tiro dalla bandierina nasce un contropiede dell’Albissola: Sibilia lancia Mahrous a tu per tu con Massolo che è bravissimo a deviare il suo tiro. Grandissima occasione per i “padroni di casa”.

L’Entella non resta a guardare: palla di Eramo in area a cercare Mota Carvalho che non ci arriva di pochissimo.

Al 10° Pellizzer atterra Mahrous: ammonito.

Le due squadre sembrano iniziare a perdere lucidità, dopo un’ora di battaglia. I due allenatori, probabilmente, presto ricorreranno ai primi cambi. Ed al 15°, infatti, ecco la prima sostituzione, nell’Entella: entra Icardi, esce Adorjan.

Gli albissolesi sono ancora costretti ad un super lavoro difensivo. Piccardo esce in presa su un cross di Icardi, poi i difensori allontanano i cross di Belli e Nizzetto. Infine, Rossini chiude Caturano in area.

Poi, al 19°, su cross di Paolucci, in area Mota Carvalho impatta di testa: Piccardo para.

Al 23° Caturano serve Nizzetto che restituisce il pallone al numero 9: tiro, alto di poco.

Buon momento per l’Entella. Al 24° Belli crossa in area imbeccando Mota Carvalho che colpisce di testa: a lato.

Poco più tardi Nizzetto ha spazio per andare al tiro e spara un missile di sinistro: alto di un soffio.

Al 29° Albissola pericolosa: palla in area per Nossa, colpo di testa, fuori di pochissimo.

Boscaglia ricorre ad un doppio cambio: entrano Diaw e Martinho, escono Caturano e Germoni.

Martinho al 30° si fa subito notare: conclusione a rete, fuori. Al 32° Oliana ferma in angolo Icardi: lo calcia Paolucci, testa di Pellizzer, Nossa manda ancora in corner.

L’Albissola prova fino alla fine a dire la sua: al 34° Martignago riceve in area e scocca un sinistro potente, Massolo respinge in angolo.

Bellucci deve fare i conti con due ammonizioni ravvicinate, ai danni di Cais e Rossini. Al 37° sostituisce Sibilia con Balestrero e Mahrous con Oprut.

Al 40° l’Entella passa in vantaggio: Martinho mette in movimento sulla sinistra Eramo che crossa un pallone sul secondo palo dove Diaw stacca di testa, schiacciando al centro della porta. Sono tre i giocatori dell’Albissola nell’area piccola e c’è il tocco decisivo di Rossini che porta la palla oltre la riga.

Al 44° Eramo serve al centro Martinho, Oliana lo chiude in extremis.

Al 45° clamorosa occasione per l’Albissola: Cais davanti a Massolo calcia a botta sicura, ma il riflesso del portiere chiavarese è miracoloso.

Bellucci manda in campo Damonte e Bartulovic, al posto di Oliana e Bezziccheri.

L’arbitro assegna quattro minuti di recupero.

Al 47° Massolo esce in presa su una punizione messa in area da Oukhadda. Eramo perde tempo e viene ammonito. Diaw guadagna un angolo e tiene gli avversari nella loro metà campo. Finisce 1 a 0 per l’Entella.

La Virtus Entella si rilancia e conferma di essere la favorita per il successo del campionato, come testimoniano i 22 punti conquistati in 9 partite. La posizione in classifica è ancora la sesta, ma i chiavaresi sono in rapida ascesa. Mercoledì 12 dicembre alle ore 14,30 affronteranno a Chiavari la Pro Patria.

L’Albissola esce dal campo a testa alta, per aver fornito una positiva prestazione. In classifica resta ferma a 12 punti, ma alle sue spalle ha ancora tre squadre. Mercoledì 12 dicembre alle ore 18,30 sarà ospite della Robur Siena.