E adesso?

Crollo ponte Morandi, Autostrade verso il ricorso contro il decreto Genova ma senza sospensiva

Secondo indiscrezioni, la proposta dall'amministratore delegato Castellucci al cda

Castellucci

Genova. L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci proporrà oggi durante la riunione del consiglio di amministrazione, di ricorrere contro il decreto Genova, convertito in legge, ma senza chiedere la sospensiva dei lavori di demolizione e ricostruzione “per non bloccare in alcun modo i cantieri di Genova”.

E’ quanto l’agenzia Ansa sostiene di apprendere da fonti qualificate che confermano così l’ipotesi anticipata dal Messaggero e dal Sole 24 Ore. Le stesse fonti ricordano come l’ad, che qualche giorno fa è stato interrogato per la prima volta dai pm della procura, abbia a più riprese dichiarato in questi mesi che la priorità fosse la città di Genova.

Il fatto che il ricorso non presenti richiesta di sospensiva potrebbe evitare che nel frattempo i lavori di ricostruzione e demolizione si fermino in attesa dei pareri dei giudici della corte costituzionale. Ma un appalto affidato con queste premesse potrebbe essere più complicato del previsto, da gestire, per la struttura commissariale.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.