Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Champagnat, parte la riqualificazione. Una nuova piazza, parcheggi e un migliaio di mq di area commerciale

Il cuore della nuova struttura sarà lo sport

Genova. “È venuto il momento che questo spazi diventino parte di città. zone che erano chiuse dietro a cancelli è che, finalmente, possono tornare a far parte del tessuto urbano. Bisogna, però, fare degli sforzi, deglutire e fare andar giù, in questo caso, mille metri quadri di vendita”.

Generica

L’assessore all’edilizia del Comune di Genova, Cenci, spiega così, nel corso dell’assemblea dei cittadini, il motivo per cui Tursi ha dato via libera all’operazione di trasformazione che, a campi sportivi, aree verdi e parcheggi, aggiunge anche una struttura commerciale.

“Questo è il mondo dell’edilizia – spiega – e per poter far stare su un operazione di questo tipo dobbiamo, in qualche modo, digerire una parte destinata alla vendita, che comunque è una media superficie, permessa dal piano urbanistico con una variazione”. Il progetto di riqualificazione dello Champagnat, infatti, nel giro di 2 anni porterà nella struttura di Via Cavallotti un centro sportivo, un supermercato, 250 parcheggi che saranno disponibili h24,e una grande piazza, a disposizione del quartiere.

Un progetto, quello del “Nuovo Champagnat”, messo a punto dagli architetti Luca Dolmetta e Silvia Rizzo che hanno, praticamente, ridisegnato il complesso di Albaro, gestito dai fratelli Maristi. Non mancano, ovviamente, alcune modifiche al piano precedente, come quella della riduzione dei parcheggi, circa un centinaio in meno rispetto alla prima stesura, e che, anche questa è una novità, saranno disponibili h24 per tutti i cittadini e non solo per i clienti di supermercato e palestra.

“Attraverso questo progetto si rafforzerà quello che è un istituto storico di Genova diventando uno dei più importanti della città – spiega Luca Dolmetto – perché aggregherà il centro scolastico, con tutti i livelli di formazione, ma anche un bel centro sportivo, lo sport sarà al centro di questo processo di rinascita, e una piazza, che è importante per questo quartiere. Ci sarà, ovviamente, anche una media struttura commerciale, che serve per dare sostenibilità economica a tutta l’operazione. E ci sarà anche la realizzazione di parcheggi, fruibili dal quartiere, che permetteranno di risolvere il problema della sosta per chi vuole fare una passeggiata fino a Boccadasse, ma anche per le attività commerciali è di ristorazione esistenti nel territorio. Uno dei temi importanti, comunque, resta quello dell’ideazione di questa nuova piazza. Al centro ci sarà un campo sportivo, ci sono spazi dedicati ai bambini della. Scuola materna, insomma una n a aria per il quartiere. Serviranno due anni di lavori che cercheremo di programmare rispondendo alle esigenze di rendere quest’opera di trasformazione compatibile con il tessuto residenziale, quello commerciale e con la mobilità”.