Nuovi posti

Centri per l’impiego, 67 assunzioni in Liguria tra il 2019 e il 2020

Sedi istituzionali e palazzi del governo

Genova.  Sono 67 le assunzioni in programma per il biennio 2019-2020 per il rafforzamento dei Centri per l’impiego della Liguria. Lo ha stabilito la giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alle Politiche attive del Lavoro Gianni Berrino. 

La giunta, infatti, ha approvato lo schema di convenzione tra Regione Liguria e Anpal-Agenzia nazionale politiche attive del lavoro e tra Regione Liguria e ministero del Lavoro e Politiche sociali, in base al programma operativo nazionale di inclusione sociale. 

“La dotazione finanziaria destinata alla Liguria – spiega l’assessore Berrino – è di circa 4 milioni di euro finalizzati al rafforzamento delle funzioni dei Centri per l’impiego, nell’ottica della riorganizzazione in discussione in sede governativa”. 

“Come Regione abbiamo ritenuto opportuno inserire, da gennaio, 67 nuovi operatori, a tempo determinato, in possesso di specifiche competenze, in linea con il fabbisogno dell’utenza e delle nuove funzioni che i centri per l’impiego sono chiamati a svolgere. La ripartizione del nuovo personale andrà incontro alle specificità di ciascun territorio, tenendo conto delle caratteristiche dell’utenza”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.