Periferia

Beni confiscati alla mafia a Rivarolo e Pontedecimo, in municipio Valpolcevera mozione perché siano restituiti alla città

Promossa dal gruppo Chiamami Genova e votata all'unanimità

municipio valpolcevera

Genova. Durante la seduta consiliare di ieri del V municipio Valpolcevera è stata approvata una mozione, promossa dal gruppo Chiamami Genova – Putti Sindaco su beni confiscati e azioni di promozione alla legalità e alla lotta alle mafie.

La mozione, votata in modo unanime dal consiglio, è nata dalla collaborazione con associazioni che da tempo si occupano di queste tematiche, come Libera, e dalla constatazione che sul territorio municipale esistono due immobili confiscati alla mafie, in via Celesia a Rivarolo, e in via Campomorone a Pontedecimo.

Mentre per il primo l’amministrazione comunale ha pubblicato una raccolta di manifestazione d’interesse e se ne attende l’esito, per il secondo la procedura risulta portata a termine ma non si hanno ancora informazioni circa la destinazione ne chi lo gestirà.

“La mozione – dicono i consiglieri Davide Ghiglione e Sara Gallo – impegna quindi il presidente Romeo e la sua giunta a sollecitare la civica amminstrazione per comprendere il destino delll’immobile di via Campomorone e a promuovere iniziative sul territorio municipale volte promozione alla legalità e alla lotta alle mafie”

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.