Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Atp rinnova la flotta, in arrivò 40 nuovi autobus per le linee extraurbane

Genova. Buone notizie per i pendolari delle valli del genovesato che, dal 2019 potranno viaggiare su bus più moderni e confortevoli. Saranno, infatti, consegnati nei prossimi giorni ad Atp, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico della città metropolitana di Genova, i primi 12 autobus che rientrano nell’acquisto di una quarantina di nuovi mezzi, e che si aggiungono a quelli già presentati a metà dicembre. 

Si tratta di autobus da 12 metri di classe II interurbani euro 6 di nuovissima tipologia a pianale semi modello Crossway di Iveco Low Entry, che verranno assegnati ai depositi di Colle Caprile, Campo Ligure, Savignone,  Torriglia e Varese Ligure. Una seconda tranche di mezzi, invece, che verrà consegnata poco dopo, riguarda 24 autobus interurbani classe II da 10,5 metri, euro 6.

Con questa commessa, quindi, l’età media dei mezzi di Atp scenderà a 10,7 anni, contro i quasi 13 anni di anzianità media di inizio 2018. “I nuovi mezzi si prestano perfettamente a rispondere alle esigenze dei nostri passeggeri – spiega Enzo Sivori, presidente di Atp – e la modernizzazione dei mezzi ha subito una forte accelerazione grazie a diverse procedure di bando per la fornitura di nuovi bus”.

ATP Esercizio prosegue le iniziative per ridurre le eccedente – prosegue Sivori – e standardizzare il parco mezzi, che oggi conta ben 11 tipologie e una trentina di modelli di bus differenti. La rete coperta attualmente è di 1.500 chilometri circa e si snoda su un percorso che ha un profilo altimetri tra gli zero e i 1.250 metri sul livello del mare”. 

Tra le note positive anche il fatto che che 10 dei 40 mezzi acquistati saranno dotati di pedana per permettere l’accesso facilitato per le persone con mobilità ridotta o in carrozzella che verranno utilizzati in tutte le linee extraurbane. Nei progetti di sviluppo dell’azienda di trasporto anche l’arrivo dei primi mezzi ibridi con motore tradizionale ed elettrico, che saranno utilizzati nel Tigullio. Mentre entro il 2019 sarà del tutto a emissione zero la tratta tra Santa e Portofino.