Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Aster adesso licenzia”, la denuncia della Cgil contro la partecipata: “Neppure i peggiori privati spinti dal profitto”

Lasciato a casa un 60enne dopo 10 mesi di fermo per malattia. No comment dalla direzione della partecipata

Più informazioni su

Genova. Aster, l’azienda partecipata del Comune di Genova, che si occupa di manutenzioni di strade, luci e verde pubblico, ha licenziato un dipendente. A casa resta un operaio di 60 anni, dopo circa 10 mesi di malattia per problemi legati alla copertura della stessa.

A renderlo noto la Cgil, con un volantino. “In questi mesi abbiamo più volte denunciato la negazione delle corrette relazioni sindacali ma non avremmo immaginato di giungere sino a questo punto – si legge – un collega è stato licenziato senza che la direzione abbia preventivamente informato il sindacato come sarebbe stato opportuno e doveroso. Neppure la peggiore delle aziende private, spinta al profitto, si comporta in questo modo. In caso di licenziamento s’impone la necessità di avvisare preventivante il sindacato. Avremmo potuto concordare un percorso di uscita dignitoso”.

Cgil alza gli scudi, oltre che per la vicenda del lavoratore, anche per la difesa degli equilibri dei rapporti tra azienda e sindacato e denuncia di non essere stata avvertita preventivamente. “Se questo lavoratore non poteva più lavorare avremmo potuto, insieme, trovare la migliore soluzione, sia per l’azienda sia per il lavoratore”, spiega.

Il sindacato interpella, sulla questione, anche il sindaco di Genova Marco Bucci. Dalla direzione di Aster no comment al volantino della Cgil.